Milan, un Natale da capolista | Cosa è cambiato dal 2019

Cosa è cambiato nel Milan un anno dopo. Nel 2019 finiva l’anno con la tragica sconfitta di Bergamo, mentre oggi…

Milan differenze 2019-2020
Kalulu, Theo Hernandez e Calhanoglu (©Getty Images)

La cavalcata del Milan continua. I rossoneri battendo la Lazio si sono assicurati il primo posto in classifica almeno sino alla ripresa del campionato, ad inizio gennaio.

Il 2020 si è concluso dunque con una squadra vincente, che corre come un treno e gioca un calcio decisamente convincente.

E pensare che un anno fa, di questi tempi, si respirava tutt’altra atmosfera in casa Milan. Odore di catastrofe, di progetto fallito e persino di una nuova rivoluzione societaria.

Leggi anche > Ibrahimovic punta allo scudetto: “Ho 25 figlio a Milano”

La situazione del Milan a Natale 2019

Gianluigi Donnarumma Atalanta-Milan
Gianluigi Donnarumma dopo Atalanta-Milan (©Getty Images)

Il Natale rossonero del 2019 non è stato così positivo e ottimista. I rossoneri, il 22 dicembre di un anno fa, uscirono con le ossa rotte dalla trasferta con l’Atalanta. Un 5-0 netto e senza appello che testimoniò il periodo difficile del Milan.

In panchina c’era già Stefano Pioli, chiamato a rimediare alla falsa partenza di Marco Giampaolo. Il suo Milan a dicembre era working progress, con poche certezze e moltissimi elementi fuori fase.

Il Milan chiuse l’anno solare all’undicesimo posto in classifica, con soli 21 punti in 17 incontri. Una media bassa e poco proficua.

L’unica speranza per i tifosi rossoneri portava il nome di Zlatan Ibrahimovic. A Natale non si faceva altro che parlare del ritorno di Ibra, con tanto di accelerazione di Paolo Maldini e Zvonimir Boban per convincerlo dopo il k.o. di Bergamo.

Questa l’ultima formazione Milan del 2019: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez (Calabria); Kessie, Bennacer, Bonaventura (Piatek); Suso (Castillejo), Leao, Calhanoglu. 

Nessuno 365 giorni fa avrebbe mai ipotizzato di vedere di lì a poco un Milan diverso, vincente, compatto e brillante. E invece…

Com’è il Milan oggi | Natale 2020

Crescita valore rosa Milan
esultanza Milan (©Getty Images)

Il Milan di oggi vive un Natale gioioso, ottimista e con grandi ambizioni. Si è tornati dopo anni a respirare un’aria prestigiosa, da ambizioni altissime.

I rossoneri hanno chiuso un’annata strana e difficile, per la pandemia mondiale, ma allo stesso tempo unica. 79 punti conquistati in Serie A nell’anno solare 2020, primo posto in classifica dopo 14 giornate con la bellezza di 34 punti. Per di più senza neanche una sconfitta in campionato.

Pioli, che un anno fa era considerato solo un traghettatore di passaggio, oggi è l’allenatore più elogiato d’Italia, un intoccabile per il Milan. Senza parlare della crescita di numerosi singoli che dodici mesi fa sembravano pronti a fare le valigie.

Questa l’ultima formazione Milan del 2020: Donnarumma; Calabria, Kalulu, Romagnoli, T.Hernandez; Krunic, Tonali; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Rebic.