Milan, cinque possibili cessioni | Il piano di Maldini

Cinque possibili cessioni nel calciomercato di gennaio del Milan. Maldini valuterà le eventuali offerte che arriveranno nelle prossime settimane. 

 cessioni milan
Samu Castillejo (©Getty Images)

Il Milan sta lavorando sul prossimo calciomercato, in entrata e in uscita. Sappiamo che Maldini è alla ricerca di due o tre rinforzi per la rosa di Stefano Pioli: la priorità è un difensore centrale, poi si pensa anche ad un possibile vice Ibrahimovic ma questo dipenderà da diversi fattori. Occhio però come detto anche al mercato in uscita: qualche nome che potrebbe partire c’è eccome.

Pietro Balzano Prota cita in particolare cinque profili: Andrea Conti, Samu Castillejo, Mateo Musacchio, Léo Duarte e Rade Krunic. Secondo le informazioni in suo possesso, in caso di offerte congure, il Milan valuterà le cessioni di questi calciatori. In effetti parliamo di pedine poco utilizzate da Pioli in questa prima parte di campionato: praticamente nullo l’apporto di Musacchio e Duarte, mentre Conti ha giocato davvero pochissimo.


Leggi anche:


Calciomercato Milan, cinque cessioni: i nomi

Un capitolo a parte invece sono Krunic e Castillejo. Che, a differenza degli altri tre, hanno trovato molto più spazio finora, ma non convincono a pieno. Il centrocampista è una riserva ed è stato fra i giocatori meno convincenti di questa prima parte di stagione. Da sottolineare però che, nell’ultima uscita contro la Lazio, si è reso protagonista di una buona prestazione; sappiamo che piace al Torino di Giampaolo, ma anche a Genoa e altre italiane.

Castillejo è invece un calciatore che si è reso molto utile alla causa: ha segnato alcuni gol finora e gode della stima e della considerazione di Pioli. Però lo spagnolo ha mercato, soprattutto in patria; potrebbe essere una buona pedina di scambio, o comunque un’occasione per fare cassa. La sua uscita potrebbe dipendere anche dagli eventuali acquisti in quel ruolo. Se Maldini riuscisse ad anticipare l’arrivo di Thauvin, la cessione di Castillejo prenderebbe ancora più corpo.