Pioli sulla sua conferma: “Gazidis mi chiamò in segreto”

La rivelazione di Stefano Pioli, che racconta di quando Ivan Gazidis gli comunicò della conferma ufficiale nel Milan.

Gazidis Pioli
Ivan Gazidis e Stefano Pioli (foto AC Milan)

Nell’intervista concessa a Sky Sport, Stefano Pioli ha ripercorso i momenti salienti del suo 2020, in particolare grazie ai successi con il Milan.

Il tecnico è stato bravo a riportare i rossoneri in alto, lavorando con umiltà e dedizione, ottenendo anche una conferma inizialmente complicata.

E proprio sulla conferma ufficiale, giunta nel finale della scorsa stagione, Pioli ha rivelato un interessante retroscena.

Leggi anche > L’intervista di Pioli a Sky Sport

Il giorno dell’ufficialità della permanenza di Pioli in rossonero è stato il 21 luglio scorso, a margine di Sassuolo-Milan.

Ma in realtà il tecnico era già a conoscenza del suo destino: “Gazidis mi chiamò prima della trasferta di Sassuolo, mi comunicò la volontà di tenermi come allenatore del Milan e mi chiese cosa ne pensavo. Io titubai un attimo per scherzare, poi ovviamente ho accettato dicendo che mi stava bene”.

Il mister ha rivelato le parole di Gazidis: “Mi disse che non avevo creduto che la mia permanenza dipendesse dai risultati. Ma gli risposi che ne ero consapevole, per questo ho sempre lavorato a testa bassa. La chiamata fu segreta, non lo sapeva nessuno né della squadra né del mio staff”.