Dzeko – Sanchez, salta lo scambio: l’ostacolo per Inter e Roma

Brusca interruzione della trattativa per lo scambio tra attaccanti. C’è un ostacolo che sembra, al momento, insormontabile

Dzeko Sanchez
Dzeko, salta lo scambio con Sanchez (Getty)

Sembrava destinata a un epilogo favorevole la trattativa lampo tra Inter e Roma per lo scambio di attaccanti con Edin Dzeko in nerazzurro e Alexis Sanchez verso i giallorossi e, invece, al momento e a tre giorni dalla fine del calciomercato, è tutto bloccato con pochissime possibilità di ripresa, perlomeno, alle condizioni attualmente proposte dai due club.

Dopo l’incontro di giovedì, Tiago Pinto, nuovo d.s della Roma e la dirigenza della Inter hanno lavorato anche oggi alla ricerca di una possibile intesa. L’ipotesi su cui si è lavorato è quella di uno scambio di prestiti tra i due giocatori ma c’è un ostacolo che avrebbe bloccato tutto ovvero la differenza economica degli ingaggi, al lordo, tra i due calciatori. In pratica, la Roma dovrebbe versare all’Inter una compensazione (circa 4 milioni) per coprire l’ingaggio di Dzeko, il cui ingaggio non rientrerebbe nei benefici del Decreto Crescita.


Leggi anche


I possibili sviluppi

“Parlerò a fine mercato”, questa la sintetica dichiarazione rilasciata ai cronisti da parte di Tiago Pinto al rientro, in serata, a Roma. Scartato l’inserimento di altri calciatori nella trattativa (si era parlato di Radu e Pinamonti), la trattativa tra i due club potrebbe riaprirsi qualora l’Inter proponesse un’altra formula alla Roma, scenario poco percorribile vista la complicata situazione finanziaria in casa nerazzurra.

Da considerare, anche, la volontà dei due calciatori. Dzeko, ai ferri corti con Garcia, rischia la stessa sorte di Gomez all’Atalanta con una probabile seconda parte della stagione da separato in casa qualora non si ricomponesse la frattura con l’allenatore. Sanchez, stando alla Gazzetta, spingerebbe per il trasferimento in quanto poco soddisfatto dell’impiego discontinuo in nerazzurro. Restano solo tre giorni per accontentarli. Colpi di scena, come ci insegna il mercato, non sono da escludere..