Ibra-Lukaku, lo svedese ascoltato dalla Procura: cade l’accusa di razzismo

Zlatan Ibrahimovic è stato ascoltato, in remoto, dalla Procura Federale, che ha aperto un’inchiesta, dopo lo scontro con Lukaku nel derby di Coppa Italia

Lite Ibrahimovic Lukaku procura
Lite Ibrahimovic Lukaku (©Getty Images)

Non è stata ancora messa la parola fine sulla vicenda Ibrahimovic-Lukaku. La Procura Federale, come raccontato nei giorni scorsi, ha intenzione di fare chiarezza su quello che è successo tra i due attaccanti nel corso del match di Coppa Italia tra Inter e Milan.

Il centravanti svedese – come riporta Sky Sport – è stato già ascoltato, in remoto dalla procura della FIGC. Ora toccherà anche al calciatore dei nerazzurri. Lunedì l’arbitro Valeri era stato chiamato a dare la sua versione dei fatti. E’ attesa dunque nei prossimi giorni una decisione in merito.

Secondo le ultime informazioni riguardo al colloquio tra la procura e Ibrahimovic, pare che la difesa abbia fatto crollare tutte le accuse di razzismo. Lo svedese ha confermato ancora di non aver assolutamente proferito insulti di stampo razzista nei confronti del rivale interista.