Rami, dal Milan a Pamela Anderson: che fine ha fatto il difensore

Adil Rami, che fine ha fatto l’ex difensore del Milan: un trionfo memorabile e tanto gossip 

Adil Rami
Adil Rami con la maglia del Milan (Getty)

Era l’autunno del 2013. Con uno dei suoi soliti blitz, Galliani riesce a bruciare la concorrenza di altri club europei e ad assicurarsi l’acquisto di Adil Rami, roccioso difensore della nazionale francese che, da poco, era stato sospeso dal Valencia. Prestito con diritto di riscatto e l’opportunità di allenarsi con il Milan per tre mesi prima dell’effettivo tesseramento che avverrà il 3 gennaio 2014.

Comincia così l’avventura in rossonero di Rami che debutta con il Milan, il 6 gennaio 2014, nella sfida contro l’Atalanta, passata alla storia per i 100 gol di Kakà, una delle poche note liete di quella stagione. La domenica seguente, infatti, il poker di Berardi nel 4-3 contro il Sassuolo condanna Allegri all’esonero. Arriva Seedorf e Rami trova il posto da titolare. Sedici le presenze da titolare (e un gol) in quella stagione ingloriosa che il Milan termina fuori dalle Coppe. C’era anche lui in campo nel doppio confronto con l’Atletico Madrid in Champions agli ottavi, terminato con l’eliminazione dei rossoneri in quelle che sono state le ultime partite disputate dal Milan nella massima competizione europea.

Al termine della stagione, Rami viene riscattato dal Valencia. Al Milan, nell’annata 2014-15, arriva Inzaghi in panchina. Le premesse sono buone con un discreto inizio di campionato nel quale Rami trova il secondo gol in rossonero nell’1-1 contro il Cesena. Proprio contro i romagnoli al ritorno, il difensore disputa la penultima partita da titolare al Milan prima dell’epilogo nel tremendo 1-3 interno con il Genoa di Bertolacci. Rami si infortuna, il Milan precipita e l’addio è quasi inevitabile. 


Leggi anche


Dal Siviglia al trionfo in Coppa del Mondo

Al posto di Inzaghi, al Milan, arriva Mihajlovic che decide di puntare su Romagnoli, prelevato dalla Roma. Rami trova subito squadra, il Siviglia che spende 3.5 milioni per l’acquisto a titolo definitivo. Con gli andalusi, il francese si riscatta vincendo l’Europa League 2015-16. C’era anche lui tra i titolari della compagine di Emery, vincitrice sul Liverpool di Klopp, 1-3, nella finale di Basilea.

L’esperienza al Siviglia termine nell’estate 2017 quando Rami decide di tornare in patria all’Olympique Marsiglia. Con i francesi disputa un’ottima stagione che culmina con la finale di Europa League 2018 persa con l’Atletico Madrid. Il rendimento di Rami è quello dei bei tempi e Deschamps lo convoca per i Mondiali 2018 vinti dalla Francia. Rami non gioca nemmeno un minuto ma alza il trofeo con i vari Mbappe, Pogba. Griezmann. E’ l’apice della carriera prima del declino.

Rami Milan
Rami in azione contro Pogba (Getty)

Nell’estate successiva, l’OM rescinde il contratto con il difensore. Il motivo è bizzarro. Pare infatti che Rami abbia partecipato a una trasmissione tv mentre era infortunato. Passano poche settimane e l’ex Milan viene ingaggiato dal Fenerbahce dove colleziona una sola presenza. Il 22 febbraio 2020 si trasferisce, da svincolato, al Soci in Russia ma anche qui gioca poco e rescinde. L’estate scorsa è stato a un passo dall’approdo in Serie B alla Reggina  che aveva, nel frattempo, acquistato un altro ex rossonero, Jeremy Menez. A spuntarla è stato il Boavista, club portoghese nel quale Rami milita attualmente.

Il gossip ai tempi del Milan e la relazione con Pamela Anderson

Apprezzato per le doti calcistiche e non solo, Rami. Un bel difensore in tutti i sensi, l’ex rossonero, al quale è stato attribuito un flirt ai tempi dell’esperienza in Italia. A svelarlo la diretta interessata, la showgirl Francesca Cipriani che ammise di aver avuto una scappatella con lui quando Rami era fidanzato con la  modella Sidonie Biemont.

Celebre la sua relazione con l’attrice Pamela Anderson presente spesso al Velodrome di Marsiglia quando Rami militava nell’OM. Una relazione finita male quella tra i due con le presunte accuse di violenza e tradimento di Pamela nei confronti dell’ex fidanzato, sempre smentite da quest’ultimo . Non sono mancati, tuttavia, alcuni dettagli hot. A rivelarli, l’attuale attaccante della Fiorentina, Kokorin, ex compagno di Rami al Soci. Quest’ultimo in un’intervista ha svelato che i due facevano l’amore 12 volte a notte. A dirglielo era stato lo stesso difensore per il quale Pamela resta “la migliore donna della sua vita.”