Milan, Pioli: “Periodo decisivo”. Krunic: “Tifavo Stella Rossa”

La conferenza stampa in diretta in tempo reale di Stefano Pioli e Rade Krunic. I due presentano la partita di domani Stella Rossa-Milan

Pioli Krunic
Pioli e Krunic (©Getty Images)
  • 10:55 – Termina qui la conferenza stampa di Krunic e Rebic pre Stella Rossa-Milan.

 

  • 10:53 – Pioli: “Siamo dispiaciuti perchè volevamo il pubblico. Ovviamente i tifosi presenti in stadio avrebbero caricato la Stella Rossa, ma avrebbero caricato anche noi. Il calcio è fatto di passioni, emozioni e le tifoserie ne sono il motore. A me dispiace che domani non ci saranno i tifosi al Marakana”.
  • 10:52 – Pioli: ”Mi piacciono molto i giocatori che terminano in -Ich e che ho allenato. Sono molto forti, decisi e con grandi qualità”.
  • 10:51 – Pioli: ”Nei prossimi 18 giorni giocheremo tante partite ed è un periodo decisivo sia per il campionato che per l’Europa League. Noi cercheremo di ottenere il massimo da ogni partita e il nostro cammino comincia domani”.
  • 10:50 – Pioli: “Si Ibrahimovic verrà a Belgrado, verrà tutto il Milan”.
  • 10:49Pioli: “Mario è un grandissimo professionista, si è inserito molto bene. Sta lavorando tanto perchè deve mettere ritmo ed intensità e credo sia pronto per giocare da domani”.
  • 10:47Pioli: “Credo che la cosa preoccupante sarebbe stata se avessimo giocato da Milan e avessimo perso la partita. Ma non abbiamo giocato da Milan contro lo Spezia, per questo non sono preoccupato. Domani dovremo ritornare quelli di sempre”.
  • 10:45Pioli: “Abbiamo voluto con tutte le nostre forze essere qui in questo momento. Siamo soddisfatti di questo percorso, con umiltà ma anche con convinzione delle nostre qualità. Intanto puntiamo tutto alla partita di domani poi penseremo al derby”.
  • 10:44Pioli: “Bisogna guardare avanti e lo abbiamo sempre fatto. Conta quello che faremo da domani, abbiamo fatto le nostre considerazioni in merito allo Spezia. Ma noi volgiamo farci trovare già pronti per domani, l’avversario è forte e preparato. Noi vogliamo ottenere il massimo”.
  • 10:42Pioli: “Assolutamente si, siamo contenti di tornare dentro l’ambito europeo e credo che la squadra debba sentire la sensazioni e le emozioni di superare le difficoltà come nella partita contro il Rio Ave. Vogliamo essere la sorpresa anche nelle competizioni europee.”
  • 10:40Krunic: “In ogni caso tutti sanno molto che io da bambino tifavo Stella Rossa, questo non l’ho mai nascosto. Io sono un professionista, e sono molto contento di giocare al Marakana domani. Sono molto emozionato e felice. Ma io gioco al Milan e penso al Milan. Ho sempre sognato di giocare al Milan e adesso voglio vincere con questa squadra”.
  • 10:35 – Krunic: “Anche il mister lo sa che il mio ruolo naturale è fare la mezz’ala. Ma adesso è importante cosa chiede il mister, poi dipende dalla partita. Io posso giocare da trequartista, mediano o esterno. Ma decide il mister cosa farmi fare”.
  • 10:33Krunic: “Si sicuramente ogni partita è un’occasione per me, io sto cercando di aspettare la mia occasione e stare sempre pronto quando mi chiama il mister. Io sono sempre pronto, però decide il mister quando ha bisogno di me. O dall’inizio o dalla panchina”.
  • 10:30Krunic: “Loro sono i più forti in Serbia. Sono una bella squadra, hanno anche un grande passato col Milan. Noi li incontreremo con tanta fiducia e consapevolezza. Dobbiamo riscattarci della partita contro lo Spezia e speriamo di vincere.”

 

  • A breve tutte le dichiarazioni di Pioli e Krunic in diretta in tempo reale alla vigilia di Stella Rossa-Milan

Tempo di Europa League. Il Milan, dopo il pesante ko con lo Spezia, torna in campo in Europa per la partita contro la Stella Rossa, valida per l’andata dei sedicesimi di finale. Si gioca a Belgrado, una trasferta decisamente ostica e ricca di insidie. Stefano Pioli, che oggi alle 10.30 parla nella solita conferenza stampa di vigilia insieme a Krunic, chiede alla sua squadra delle risposte dopo quanto successo nell’ultima di campionato: un Milan troppo brutto per essere vero, ma adesso ha la possibilità di dimostrare che si è trattato di un semplice incidente di percorso. Sicuramente questa partita capita nel momento meno opportuno perché i rossoneri domenica si giocano il match Scudetto contro l’Inter.

Per questo motivo Pioli è costretto ad un ampio turnover: stando alle ultime indiscrezioni, si cambia soprattutto in avanti con l’inserimento dal primo minuto di Rebic – assenze con lo Spezia per un trauma – e Mario Mandzukic (per lui sarebbe il debutto dal primo minuto). Dovrebbe riposare Ibrahimovic. In mezzo al campo possibile impiego di Sandro Tonali insieme a Kessie, con Bennacer che si “conserva” per il derby di domenica. Vedremo se Pioli nel corso della conferenza stampa di oggi ci darà qualche indicazione in più sulla formazione che andrà a schierare.


Leggi anche:


Stella Rossa-Milan, no al 30% di tifosi

Nei giorni scorsi la Stella Rossa ha fatto richiesta al governo per consentire la copertura del 30% della capienza dello stadio, il Marakana. Per la squadra serba il pubblico è da sempre un fattore molto importante: puntano molto su questa Europa League, e contro il Milan vogliono fare bella figura – la vuole fare soprattutto il loro allenatore, Dejan Stankovic, ex centrocampista dell’Inter del Triplete. Ecco perché la presenza dei tifosi, anche in minima parte, avrebbe dato un apporto in più al raggiungimento del loro obiettivo.

Niente da fare, però. Il Governo infatti ha respinto questa richiesta, quindi Stella RossaMilan si giocherà come tutte le altre partite di questo periodo: a porte chiuse. Si giocherà senza tifosi anche fra otto giorni a San Siro, per la partita di ritorno di questi sedicesimi di finale di Europa League. I rossoneri sono chiamati a dare una risposta importante già domani: sarebbe sicuramente un bel passo avanti mettere in cassaforte subito la qualificazione, ma non sarà facile. La Stella Rossa è una squadra forte, ben allenata e con un sistema di gioco organizzato e ordinato. In attacco c’è il pericolo maggiore: Diego Falcinelli, ex conoscenza della Serie A.