Stella Rossa-Milan, tocca a Mandzukic: debutto da titolare

Mario Mandzukic dovrebbe essere il prescelto a guidare l’attacco nel match di domani contro la Stella Rossa. Il croato avrà lo spazio a disposizione per mostrare tutte le sue qualità

Mandzukic titolare stella rossa
Mario Mandzukic (©Getty Images)

Sembra essere finalmente arrivato il turno di Mario Mandzukic. Il croato, arrivato al Milan a gennaio, non ha ancora avuto lo spazio in campo a disposizione per mettersi in mostra. Eppure, conosciamo tutti le qualità dell’attaccante numero 9, che ci ha abituati a grandi prestazioni e gol nel suo periodo al Bayern Monaco e alla Juventus.

La presenza di Zlatan Ibrahimovic, al quale la società da tutta la priorità dato l’altissimo ingaggio, ha un pò oscurato l’arrivo di Mario. Per lui soltanto 76’ minuti giocati sin qui, raccolti tutti a partita in corso. Il croato è infatti subentrato nel secondo tempo di Atalanta, Bologna, Crotone ed Spezia. E se consideriamo la prima e l’ultima, entrambe perse dal Milan, Mario non ha potuto dare l’aiuto sperato complici le cattive prestazioni della squadra.

Ma domani il posto da titolare nell’attacco in solitaria dovrebbe spettargli di diritto. Nell’ampio turnover previsto, Pioli farà partire Mandzukic dal 1’ minuto.


Leggi anche:


Stella Rossa-Milan, Mandzukic titolare

Nell’edizione odierna del Corriere dello Sport, è stata sottolineata la quasi certa possibilità di vedere Mario Mandzukic titolare contro la Stella Rossa, nel match di domani pomeriggio di Europa League. La sfida d’andata dei sedicesimi della competizione europea sarà un vero banco di prova per il Milan e Mandzukic.

Tutta la squadra dovrà innanzitutto mostrare di essersi rialzata dopo la pesante disfatta di La Spezia, e Mario, dal suo canto, dovrà affermare di essere il grande attaccante di una volta. Il quotidiano sportivo CorSport ha sottolineato che la qualificazione alla prossima Champions League dei rossoneri, significherebbe per Mario l’automatico rinnovo di contratto per la prossima stagione.

Ma è chiaro che l’attaccante croato dovrà ripagare a suon di prestazioni la fiducia della società rossonera che ha innanzitutto puntato sulla sua esperienza. I 10 mesi da svincolato hanno un pò condizionato Mandzukic, ma nel mese al Milan dovrebbe aver già smaltito la ruggine.

Mario ha grande esperienza nelle competizioni europee, e ha già vinto una Champions League con la maglia del Bayern Monaco nel 2013. Domani pomeriggio a Belgrado avrà modo di dimostrare tutta la sua qualità sin qui repressa. Dietro di lui, ad accompagnarlo nella fase offensiva dovrebbero esserci Rebic, Krunic e Castillejo.