Stella Rossa-Milan 2-2, pagelle e tabellino: Meite distratto, Mandzukic in crescita

Le pagelle e il tabellino di Stella Rossa-Milan, l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. I rossoneri portano a casa una vittoria importante

Stella Rossa Milan
Stella Rossa-Milan (©Getty Images)

Il Milan chiude il primo tempo con il risultato a favore. Theo Hernandez segna ad inizio partita ma la rete viene annullata per un colpo di mano. A sbloccare lo 0-0 è un clamoroso autogol, nato da un’incertezza fra difensore e portiere avversario. Nella ripresa il Milan sembra poter gestire, ma dal nulla nasce l’episodio che porta all’1-1: Romagnoli ha il braccio largo e il rigore è inevitabile. Il risultato va così sul pareggio. Ma dura poco, perché su un’azione di contropiede il Milan si conquista un rigore e lo realizza Theo Hernandez (in assenza di Ibrahimovic e Kessie).

Stella Rossa-Milan, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6 – Per un soffio non riesce a neutralizzare il rigore. Nulla da fare sulla rete del 2-2.

Kalulu 6,5 – Nel primo tempo, a parte una bella diagonale in fase difensiva, non incide granché. Molto meglio nella ripresa anche nelle chiusura e nei vari interventi.

Tomori 6 – Un’altra prestazione maiuscola quella del calciatore di proprietà del Chelsea. Fisicamente è un muro, ma anche in fase di impostazione non lascia a desiderare. Davvero un centrale completo.

Romagnoli 6 – Distrazione e sfortuna per il fallo di mano che porta al rigore per la Stella Rossa.

Theo Hernandez 7 – Segna nel primo tempo ma glielo annullano, nel secondo si conquista il rigore e lo realizza con grande freddezza (dal 78′ Dalot sv).

Meite 5,5 – Gioca con ordine e semplicità, per poco rischia anche la rete di testa sugli sviluppi di una punizione. La rete del 2-2 finale però è suo l’errore sul calcio d’angolo: lascia troppo spazio all’avversario che colpisce di testa e la mette alle spalle di Donnarumma.

Bennacer 5,5 – Una partita difficile per lui in entrambe le fasi, poi però l’infortunio che lo costringe a lasciare il campo. Tanta sfortuna per l’ex Empoli che era appena rientrato da due mesi di stop (dal 40′ Tonali 6,5 – Entra in partita in occasione del 2-0 del Milan: riceve da Donnarumma, salta l’uomo e fa partire il contropiede che porta al fallo e al rigore).

Castillejo 6 – Una prestazione alla Castillejo. Tanto sacrificio, tanto lavoro sporco, tanta presenza. In fase offensiva è sempre poco incisivo, ma per Pioli è un elemento importante.

Krunic 6 – Una buona prova per il bosniaco fra le linee. Lavora bene tutte le palle che passano dai suoi piedi, accompagna sempre l’azione offensiva ma è sempre pronto a dare una mano in fase di ripiego.

Rebic 5,5 – Si muove bene a sinistra e va anche vicino alla rete con un diagonale fuori di poco. Viene sostituito nell’intervallo forse per precauzione in vista del derby (dal 45′ Leao

Mandzukic 6 – Prima da titolare per lui. Non è condizione e si vede, ma è una presenza importante in mezzo all’area di rigore, una minaccia per i difensori avversari. Tocca pochi palloni, ne recupera diversi, sul finale viene fuori tutte le difficoltà fisiche. Ma è una buona prova e la sufficienza è più che meritata (dall’82’ Calhanoglu sv).

Il tabellino di Stella Rossa-Milan

STELLA ROSSA (3-4-2-1): Borjan; Degenek, Pankov, Milunović; Gobeljić, Kanga, Petrović, Rodić; El Fardou, Ivanić; Falcinelli. A disp.: Popović; Bakayoko, Gajić, Gavrić, Pavkov, Falco, Sanogo, Srnić, Vukanović. All.: Stanković.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma G.; Kalulu, Tomori, Romagnoli, Hernández; Meïte, Bennacer; Castillejo, Krunić, Rebić; Mandžukić. A disp.: Donnarumma A., Tătărușanu; Calabria, Dalot, Gabbia, Kjær; Çalhanoğlu, Kessie, Saelemaekers, Tonali; Ibrahimović, Leão. All.: Pioli.

Arbitro: Sidiropoulos (GRE)

Marcatori: