Milan-Inter, Conte: “Capolisti con merito, Ibra arginato di squadra”

Vigilia di derby anche in casa nerazzurra, con Antonio Conte che presenta la gara di domani in conferenza stampa.

Antonio Conte
Antonio Conte (©Getty Images)

Il derby di domani, tra Milan e Inter, dopo anni di magra mette sul piatto tre punti fondamentali per l’economia delle posizioni di testa, e nessuna compagine vuole perdere. Aldilà dell’aspetto emotivo e di rivalità, la gara di domani sarà vitale per il proseguo della stagione.

Antonio Conte, tecnico dell’Inter, ha vissuto diverse volte queste gare da calciatore prima e poi da allenatore e sa che non può perdere. La sua conferenza stampa di oggi tocca diversi punti, tra l’importanza della gara, sia a livello emotivo che di classifica, e sugli infortunati in vista della gara di domani.


Leggi anche:


Le parole di Antonio Conte alla vigilia del derby

Antonio Conte ha parlato pochi minuti fa del derby, indicando Zlatan Ibrahimovic come nemico numero uno, parlando anche del primato in classifica.

Ecco le sue Parole:

Sul derby:

“Sarà un derby diversi dagli anni scorsi, è una gara di alta classifica, sono le prime due. Sicuramente è un vanto per la città di Milano avere queste posizioni, ma noi dobbiamo vincerlo”.

Sul sorpasso:

Il sorpasso è arrivato con la giusta forza e il giusto lavoro, vogliamo continuare a essere lì anche dopo il derby”.

Sul possibile nervosismo:

Le squadre si daranno lotta, è normale che ci saranno degli scontri, tuttavia è stato scelto un ottimo arbitro a dirigerla. Aldilà di questo non vedo altri elementi che possano innervosire la gara se non il campo”.

Su Zlatan Ibrahimovic:

Ibra è un grandissimo calciatore, sta dando tanto al Milan. A livello tattico lo argineremo con un profondo lavoro di squadra. Ci ha segnato tre gol nelle due partite precedenti, ma ciò non implica che ci riuscirà anche stavolta, questo per noi sarà prioritario”.

Conte non lascia altri indizi sulla formazione che schiererà domani, ma nella giornata di ieri il tecnico salentino ha recuperato Arturo Vidal, che contende una maglia a Christian Eriksen, col danese in campo Brozovic verrebbe dirottato come mezzala.