Lutto in casa Atalanta, addio al giovane Willy Braciano Ta Bi

Si è spento a soli 21 anni Willy Braciano Ta Bi, il giovane centrocampista che ha vestito la maglia di Atalanta e Pescara.

Ta Bi
Willy Braciano Ta Bi (©Getty Images)

È una di quelle notizie che non vorremmo mai sentire. Un giovane calciatore di 21 anni che muore a causa di un tumore al fegato è qualcosa che lascia davvero sbigottiti. Si tratta di Willy Braciano Ta Bi, il centrocampista che ha vestito la maglia della Primavera dell’Atalanta, con cui ha anche vinto il titolo di categoria nel 2019.

Il brutto male lo aveva aggredito mesi fa, quando era rientrato all’Atalanta dopo il prestito al Pescara. Ta Bi è stato poi costretto a rompere il contratto col club bergamasco e tornare in Costa D’Avorio, suo paese natale. Nessuna cura ha potuto fermare il tumore che ha spezzato la sua vita e la sua promettente carriera.

Alcuni membri della Federazione ivoriana avevano anche tentato di raccogliere fondi per permettere maggiore sostenibilità alle cure del giovane. Purtroppo nulla ha potuto far fronte al tremendo male.

Willy Braciano Ta Bi aveva davvero un futuro promettente dinnanzi a sè. Non a caso era stato più volte paragonato a Franck Kessie per le sue grandi doti di centrocampista.


Leggi anche:


La carriera all’Atalanta

Arrivato nel 2019 nella Primavera dell’Atalanta, era stato prelevato dal club ivoriano dell’ASAC Mimosas. Tra i giovani nerazzurri aveva subito espresso le proprie qualità. Ha disputato nel suo primo anno a Bergamo 9 match, segnando anche 3 gol con la Primavera atalantina.

Protagonista nella semifinale del campionato di categoria contro il Torino, ha partecipato alla dura lotta poi vinta ai calci di rigore dalla giovane Dea. Arrivato in finale contro l’Inter, ha provato la grande emozione di sollevare il trofeo assieme ai compagni grazie all’1-0 inflitto agli avversari.

Ta Bi sembrava prossimo al grande salto di qualità. L’esperienza del prestito al Pescara poteva rappresentare l’occasione per farsi notare dai grandi club. Ma la sua permanenza in Abruzzo è stata molto breve, complici le precarie condizioni di salute che si sono aggravate al suo ritorno a Bergamo.

L’Atalanta ha voluto salutare il giovane talento attraverso un post pubblicato su Twitter. Di seguito le parole della società in seguito alla morte di Willy Braciano Ta Bi.