Stella Rossa-Milan, ufficiale: la UEFA apre un’indagine

La UEFA ha comunicato di aver aperto un’inchiesta su quanto accaduto nel corso di Stella Rossa-Milan, match valevole per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa

Insulti Ibrahimovic Stella Rossa Milan
Zlatan Ibrahimovic in Stella Rossa-Milan (©Getty Images)

La UEFA ha comunicato di aver aperto un’inchiesta su quanto accaduto nel corso di Stella Rossa-Milan, match valevole per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa

In conformità con l’Articolo 31 (4) del Regolamento Disciplinare UEFA, un Ispettore Etico e Disciplinare è stato nominato oggi per condurre un’indagine disciplinare sugli incidenti verificatisi durante la partita dei sedicesimi di finale di UEFA Europa League tra Stella Rossa e AC Milan (2 -2), giocata il 18 febbraio 2021 in Serbia. Le informazioni su questo argomento saranno rese disponibili a tempo debito“.

Recita il comunicato apparso sul sito ufficiale della UEFA. Un comunicato che non entra nello specifico dei fatti, ma è molto probabile che faccia riferimento agli insulti razzisti subito da Zlatan Ibrahimovic dai tifosi della Stella Rossa.


Leggi anche:


Il comunicato della Stella Rossa

Ricordiamo che il club serbo aveva prontamente preso le distanze, chiedendo scusa al giocatore: “La Stella Rossa condanna nella maniera più ferma le frasi offensive nei riguardi di Zlatan Ibrahimovic. Come società abbiamo fatto di tutto affinché l’organizzazione dell’incontro fosse al livello di due grandi squadre, e non consentiremo che un singolo primitivo getti una macchia sulla tradizionale ospitalità del nostro Paese e del nostro popolo“.

Una presa di posizione che non è bastata alla UEFA, che ha deciso di indagare per vederci chiaro. Restiamo in attesa, dunque, di novità per capire quali saranno i provvedimenti nei confronti della Stella Rossa, che alla fine potrebbe cavarsela con una multa.