Roma-Milan, Cristante: “C’era rigore su Mkhitaryan”

Cristante critico con l’arbitro Guida dopo Roma-Milan. Secondo lui il rigore su Mkhitaryan c’era, a suo avviso era fallo di Theo Hernandez.

Cristante Theo Hernandez
Bryan Cristante e Theo Hernandez (©Getty Images)

Il match Roma-Milan è terminato con il risultato finale di 1-2 e anche con qualche discussione riguardante alcuni episodi.

I giallorossi durante la partita si erano lamentati per il rigore concesso alla squadra di Stefano Pioli. Ma il contatto tra Federico Fazio e Davide Calabria c’è e il penalty è corretto. Proteste anche per un rigore che invece non è stato loro assegnato per un presunto fallo di Theo Hernandez su Henrikh Mkhitaryan. L’arbitro Marco Guida ha fischiato fallo dell’ex Manchester United e Arsenal.

Bryan Cristante dopo Roma-Milan

Ai microfoni di Sky Sport nel post-partita di Roma-Milan è intervenuto anche Bryan Cristante, che a differenza di Paulo Fonseca si è esposto sul penalty non dato alla sua squadra: «Penso che si vede che è calcio di rigore. C’è il VAR e dunque bisognava andare a rivederlo come è successo con quello concesso al Milan».

Il centrocampista romanista ammette che l’approccio della sfida di oggi non è stato dei migliori: «Siamo partiti male, lo sappiamo e non ci sono scuse. Poi siamo riusciti a rimettere la partita in carreggiata, però dovevamo partire meglio con più concentrazione e cattiveria».

La Roma ha problemi negli scontri diretti, Cristante risponde: «Qualcosa sbagliamo contro le grandi, ne siamo consapevoli. Non tutte le partite sono state uguali».