Calciomercato Milan, l’agente di Kossounou: “Futuro in Serie A”

Il difensore tanto apprezzato in Belgio potrebbe sbarcare nel nostro campionato. Confermate le voci sull’interesse del Milan.

Kossounou agente
Odilon Kossounou (Getty Images)

C’è un giovane difensore che fa gola a mezza Europa, soprattutto dopo aver dimostrato di poter essere all’altezza di grandi competizioni come la Champions League.

Si tratta di Odilon Kossounou, stopper in forza al Club Bruges. Nel campionato belga sta facendo faville nonostante la giovanissima età.

Kossounou, calciatore di origine ivoriano, è dotato di grande fisicità e quantità. Per lui si vocifera un possibile futuro in un campionato di primo livello, visti gli interessamenti di diversi top club. Tra questi anche Inter e Milan, che lo stanno osservando da vicino.


Leggi anche:


Kossounou, apertura all’Italia: sarà derby per il difensore

Per capire meglio dove giocherà nel prossimo futuro Kossounou, i colleghi di InterLive.it hanno intervistato uno degli agenti del difensore classe 2001.

Patrick Mork, che gestisce la procura del calciatore in questione assieme al socio Marc Benson, ha risposto così su un possibile approdo in Italia: “La Serie A è una destinazione possibile. Per Odilon stiamo parlando con molti club, proprio dall’Italia abbiamo ricevuto diversi interessamenti sia l’estate scorsa che adesso”.

Dunque confermato l’interesse di alcune società italiane, che evidentemente sono rimaste colpite dalle potenzialità e dalla maturità difensiva già messa in mostra da Kossounou.

Si parla di un derby di mercato tra Milan e Inter, entrambe alla ricerca di nuove risorse futuribili per la difesa, anche se non è escluso l’inserimento di altre società.

L’agente ha anche descritto le caratteristiche dell’ivoriano: “E’ un giocatore speciale, difficile paragonarlo a qualche difensore del passato o del present.  Per me è un difensore completo, molto veloce come ha dimostrato l’anno scorso in Champions League contro un certo Mbappé“.

Non sarebbe però un’operazione troppo economica, come ammesso da Mork: “Il prezzo fatto dai media (20 milioni di euro) è troppo basso. Ovviamente si fa sempre una valutazione inferiore rispetto al valore effettivo del ragazzo”.

Il Bruges potrebbe chiedere alle pretendenti di partire da una base di 25 milioni di euro per il cartellino di Kossounou, per poi sperare di scatenare un’asta al rialzo.