Sportmediaset – Verona-Milan, Pioli ha scelto: cambia ancora la difesa

Ecco cosa cambia nella formazione del Milan che domani affronterà il Verona in campionato, nel match del Bentegodi.

Verona Milan cambi
I calciatori del Milan esultano per il gol di Ante Rebic (©Getty Images)

C’è grande attesa per il Milan in vista della difficile gara di domani pomeriggio. I rossoneri alle ore 15 di domenica saranno ospiti dell’Hellas Verona.

In molti sono curiosi di vedere come reagiranno i rossoneri dopo il brutto pareggio interno con l’Udinese, che rischia di aver compromesso la corsa al titolo.

Stefano Pioli, dopo aver parlato oggi in conferenza stampa, sta sciogliendo gli ultimi dubbi sulla formazione titolare da lanciare allo stadio Bentegodi. Possibile qualche cambio rispetto al turno infrasettimanale deludente.


Leggi anche:


Le scelte di formazione: Romagnoli ancora in panchina

Alessio Romagnoli Milan
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

La redazione di Sportmediaset poco fa ha dato gli aggiornamenti sulle scelte di mister Pioli.

Cambierà ancora la disposizione titolare della difesa. Capitan Alessio Romagnoli dovrebbe tornare in panchina: una scelta che l’ex romanista avrebbe accettato per rispetto del tecnico, ma ovviamente senza esserne pienamente soddisfatto.

Spazio dunque al tandem Kjaer-Tomori, che tanto bene ha fatto nel match contro la Roma della scorsa settimana, con l’anglo-canadese che sta convincendo sempre più per le sue caratteristiche atletiche e tecniche.

In campo anche Davide Calabria, che dopo il recente affaticamento tornerà titolare sulla corsia destra. Niente di grave pure per Sandro Tonali. “Sta bene sia fisicamente che mentalmente” – ha detto oggi Pioli, che lo confermerà dunque al fianco di Kessie in mediana.

Cambi anche nella fase offensiva del Milan. Contro l’Hellas spazio dal 1′ minuto a Saelemaekers e Krunic, preferiti sulla trequarti rispettivamente a Castillejo e Brahim Diaz. Il bosniaco, sempre a detta di Pioli, è favorito sul fantasista spagnolo anche per questioni tattiche.

Infine Rebic e Leao, con il croato che partirà largo a sinistra ed il portoghese, chiamato a tornare al gol dopo diverse settimane, nel ruolo di prima punta. Ma entrambi dovranno muoversi e cambiare posizione per non lasciare punti di riferimento alla difesa di Ivan Juric.