Milan-Manchester 2007, cosa fanno oggi i protagonisti della Partita Perfetta

Il Milan torna ad affrontare il Manchester United a San Siro quattordici anni dopo l’indimenticabile semifinale di Champions League del 2007

Milan Manchester 2007
Milan-Manchester, l’esultanza dei rossoneri (Getty)

La Partita Perfetta, una notte europea indimenticabile. Il 2 maggio 2007 è una di quelle date che resteranno per sempre impresse nella storia del Milan vincitore 3-0 sul Manchester United nella semifinale di ritorno di Champions League.

Si partiva dal 3-2 di Old Trafford maturato con un gol nel finale di Rooney. Era un Manchester spaziale quello allenato da Alex Ferguson con Cristiano Ronaldo in ascesa, l’onnipresente Giggs, il veterano Scholes e una difesa granitica con Vidic, Ferdinand e Van der Sar. Si rigioca a San Siro con i tifosi rossoneri ancora estasiati dal magnifico gol di Kakà all’andata con quello scontro indotto tra Heinze ed Evra ancora cliccatissimo su YouTube. Una rimonta possibile  ma difficilissima e resa ancora più epica dalla pioggia battente durante il primo tempo.

Il Milan domina in lungo e in largo. Apre le marcature Kakà, raddoppia Seedorf. Il Manchester è tramortito, asfissiato e assiste quasi inerme all’apoteosi che si concretizza ulteriormente nella ripresa con il terzo gol di Gilardino. Finisce 3-0. Tre settimane dopo ad Atene la vittoria con il Liverpool nella “rivincita” della finale di Istanbul, regala al Milan un’altra Champions e chiude, di fatto, un ciclo vincente irripetibile con Ancelotti in panchina.


Leggi anche


Milan-Manchester, cosa fanno oggi i rossoneri del 2007

Ma cosa fanno oggi i protagonisti di quella grandissima impresa. In molti sono rimasti nel mondo del calcio tra campo, ruoli dirigenziali o tv. Tutti nomi che, ad oltre un decennio di distanza, fanno ancora venire i brividi ai tifosi milanisti.

Di seguito, ecco gli undici titolari della semifinale del 2 maggio 2007

Nelson Dida: preparatore dei portieri del Milan

Massimo Oddo
: allenatore, l’ultima esperienza in panchina con il Pescara in Serie B

Alessandro Nesta
: allenatore del Frosinone

Khakaber Kaladze
: ha intrapreso la carriera politica. E’ stato Ministro dell’Energia in Georgia. Attualmente è Sindaco della capitale Tbilisi

Marek Jankulovski:  dirigente del Banik Ostrava, club della Repubblica Ceca in cui ha esordito da professionista

Andrea Pirlo: allenatore della Juventus

Gennaro Gattuso: allenatore del Napoli

Kaka milan
Ricardo Kaka (©Getty Images)

Massimo Ambrosini: opinionista e commentatore tv per Sky Sport

Clarence Seedorf: allenatore. L’ultima squadra allenata è stata la nazionale del Camerun nel 2019

Kakà: Vive in Brasile. Ha dichiarato di voler intraprendere la carriera da manager. Si era parlato di un possibile apprendistato al Milan con il connazionale Leonardo poi l’ipotesi non si è concretizzata

Filippo Inzaghi: allenatore del Benevento

All’epoca, con tre sostituzioni consentite, si potevano portare 7 calciatori in panchina. Ancelotti, nella ripresa, sostituì Inzaghi con Gilardino (autore del 3-0), Cafù con Gattuso e Favalli per Kakà.

Zeljko Kalac: Preparatore dei portieri del Melbourne City in Australia

Cafù: Ambasciatore Fifa. Nel 2020, France Football lo ha inserito nella formazione top 11 con i calciatori più forti di sempre. Il brasiliano è stato scelto come miglior terzino destro

Daniele Bonera: Assistente di Stefano Pioli nello staff tecnico del Milan

Giuseppe Favalli: Allenatore delle giovanili della Cremonese, club con cui ha esordito in Serie A

Serginho: osservatore del Milan in Brasile

Christian Brocchi: allenatore del Monza in Serie B

Alberto Gilardino: allenatore del Siena in Serie D

CARLO ANCELOTTI: allenatore dell’Everton in Premier League

E quelli del Manchester …

Dei titolari di quel Manchester United solo Cristiano Ronaldo e Rooney sono ancora in campo. Il portoghese con la Juve mentre l’attaccante, dopo essere tornato in patria, è allenatore-giocatore del Derby County in Championship. Gioca ancora, con l’Oldham Athletic, anche Chris Eagles, in panchina il 2 maggio 2007 insieme anche a Ole Gunnar Solskjaer, attuale allenatore del Manchester United.