Futuro Donnarumma, rinnovo prima scelta ma c’è il piano B

Non è ancora arrivata la fumata bianca per Gigio Donnarumma. Il portiere classe 1999 non ha ancora messo la firma sul rinnovo di contratto e a pochi giorni dalla scadenza, il Milan guarda ad un doppio piano B

piano b Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (© Getty Images)

Il futuro di Gigio Donnarumma tiene in ansia tutti i tifosi del Milan. La firma sul rinnovo non è ancora arrivata e alla scadenza, ormai, mancano davvero pochi giorni. La trattativa tra Paolo Maldini e Mino Raiola continua tra grandi difficoltà di cui vi abbiamo parlato.

Il club, forte della volontà di Donnarumma di continuare a giocare con la maglia del Milan in Champions League, rimane fiducioso ma l’agente italo-olandese continua a far muro. Stando alle ultime notizie le posizioni delle parti non sarebbero cambiate, con i rossoneri desiderosi di far firmare un contratto lungo al suo portiere, di cinque anni, a 7,5 milioni di euro netti a stagione più bonus, per arrivare alle richieste di Raiola. L’agente, vorrebbe ben 10 milioni ma un contratto breve, di soli due anni.

La sensazione è che l’accelerata decisiva, così come per Hakan Calhanoglu, possa arrivare una volta raggiunta la qualificazione in Champions League. L’ottimismo sulla firma di Donnarumma – come detto – rimane ed è dello stesso avviso anche La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani.

Il giornale mette in evidenza, con una grafica, che le possibilità che Donnarumma rimanga in rossonero sono del 70%. Una percentuale non certo bassa ma nel calciomercato tutto è davvero possibile e anche per questo il Milan non può fare a meno di guardare ad un piano B.


Leggi anche:


Le alternative a Donnarumma

Qualora Donnarumma dovesse dire addio ai colori rossoneri, Maldini e Massara dovranno mettere a disposizione di Pioli un portiere all’altezza. Nessuno chiaramente potrà essere come il classe 1999 campano ma in Serie A ci sono tanti ottimi numeri uno. La Gazzetta dello Sport, riporta che il più gettonato per la sostituzione sarebbe Juan Musso.

L’estremo difensore dell’Argentina, che si sta confermando ad alti livelli con la maglia dell’Udinese, è pronto al salto di qualità e in Italia piace parecchio all’Inter, che deve pensare al dopo Handanovic, e alla Roma, per nulla soddisfatta delle prestazioni di Pau Lopez. Un altro profilo che piacerebbe ai rossoneri è quello di Audero della Sampdoria.