Leao: “Voglio vincere lo scudetto. Ibra come un fratello maggiore”

Rafael Leao si è raccontato in un’intervista a ‘StarCasinò  Sport’. Le dichiarazioni dell’attaccante portoghese: dal sogno scudetto all’importanza di Ibrahimovic e Pioli, passando per l’amore per la musica

Rafael Leao
Rafael Leao (© Getty Images)

Rafael Leao ha parlato a ‘StarCasinò Sport’. L’attaccante portoghese del Milan, intervistato da dj Max Brigante, si è raccontato, partendo dalla sua grande passione per la musica: “Nasce grazie a mio papà, che prima era cantante. Sono molto felice del successo ottenuto con Beginning, è stato accolto molto bene sia su Spotify che su YouTube. Il mio amore, però, è il calcio“.

Soffermandosi a parlare della sua avventura in rossonero, il calciatore, ex Lille, ha esaltato mister Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic: “Entrambi hanno una personalità molto forte – prosegue Leao – Mister Pioli mi stimola sempre e so che quando mi chiede di più è perché posso darglielo. Ibra per me è come un fratello maggiore, ha tanta esperienza e siamo tutti orgogliosi di averlo in squadra.

La cosa più importante che mi hanno insegnato è la mentalità. Nel calcio come nella vita, ci sono momenti in cui tutto va bene e altri in cui non è così, ma se hai una mentalità forte puoi superare tutte le difficoltà e fare grandissime cose”.

Rafael Leao, nell’intervista, che sarà disponibile in versione integrale dalle 18.00, non nasconde le sue ambizioni, con la maglia rossonera addosso: “Voglio giocare in Champions League e vincere lo Scudetto con il Milan”.


Leggi anche:


La stagione di Leao

Rafael Leao fino a questo momento ha giocato con la maglia del Milan 32 partite, andando a segno 6 (cinque in Serie A), e realizzando 5 assist. Il talento portoghese ha vissuto però una stagione a due facce, con i gol che sono arrivati nella prima parte. L’ultimo centro per il calciatore risale al nove gennaio, contro il Torino.

Leao ha faticato non poco a giocare da prima punta anche se quattro dei sei gol sono arrivati giocando proprio in quel ruolo. Le sue migliori prestazioni sono arrivate giocando da ala sinistra, con Ibrahimovic in campo.

Da ricordare c’è certamente il gol contro il Sassuolo, dello scorso 20 dicembre, entrato nella storia del calcio: nessuno nei to-5 campionati europei ha messo a segno una rete così veloce. Il centro di Leao è arrivato dopo soli 6,76 secondi.