Superlega, Rummenigge: “Bayern dice no! Riforme Champions vanno bene”

L’AD del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge si è espresso in merito alla questione Superlega. L’ex calciatore è assolutamente contrario 

Rummenigge
Karl-Heinz Rummenigge (©Getty Images)

Tra i 12 club fondatori della Superlega calcio salta all’occhio l’assenza di un top club quale è il Bayern Monaco. La società di calcio tedesca, campione d’Europa in carica, non ha voluto prender parte alla creazione della nuova competizione.

In merito, si è espresso l’Amministratore Delegato del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, che ha affermato:

L’FC Bayern non ha partecipato alla formulazione della SuperLeague. Siamo estremamente convinti che l’attuale organizzazione del calcio garantisca una base seria e solida. L’FC Bayern Monaco accoglie con favore le nuove riforme della Champions League, perche’ crediamo che siano la giusta mossa per lo sviluppo del calcio europeo”.

L’ex calciatore ed ora dirigente ha continuato esprimendo delle tesi a favore delle nuove riforme alla Champions League: “Il turno preliminare modificato aiuterà ad accrescere la tensione e le emozioni della grande competizione. Non credo che la SuperLeague risolvera’ i problemi economici dei club europei che il Covid ha causato”.

Secondo Rummenigge la soluzione è una soltanto: “Tutti i club d’Europa dovrebbero organizzarsi in maniera solidale e garantire che la struttura dei costi, in particolare quella degli stipendi dei calciatori e le commissioni per i consulenti, sia adeguata alle entrate per rendere il calcio europeo piu’ logico”.