Superlega | Non solo Milan, Inter e Juve: trattativa con un’altra italiana

Nella notte il Napoli sarebbe stato contattato da un emissario di JP Morgan per entrare a far parte della Superlega. Sarebbero così quattro le squadre italiane

Scaroni e Marotta
Scaroni e Marotta (©Getty Images)

La creazione della Superlega continua a monopolizzare le prime pagine dei giornali sportivi e non. Arrivano ulteriori novità, in merito alle squadre che faranno parte della competizione, che dovrebbe andare a sostituire la Champions League.

Al momento abbiamo certezza in merito ai dodici club fondatori, tra cui Milan, Inter e Juventus ma l’obiettivo, come fatto capire in queste ore, è di avere 15 squadre fisse più altre cinque.

Quali saranno gli altri club non è ancora chiaro: le contrattazioni stanno proseguendo, ovviamente in privato. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, un emissario di JP Morgan, avrebbe contatto il Napoli per farlo entrare nel nuovo progetto della Superlega.

Gli azzurri – se così fosse – diventerebbero la quarta squadra italiana e si aggiungerebbero anche a Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid e le sei inglesi Arsenal, Chelsea, Manchester City, Manchester United, Liverpool e Tottenham.


Leggi anche:


Le parole di Florentino Perez

Nella notte, Florentino Perez, aveva parlato dell’ipotesi di vedere il Napoli in Superlega, esprimendosi in questi termine: La meritocrazia non può esserci per 50 squadre, però ci sono club come Roma, Napoli e molti altri che hanno diritto di partecipare e studieremo la formula perché possano qualificarsi.

Ma chi genera denaro sono i 15 membri fondatori, quelli sono quelli che creano il miglior spettacolo del mondo. Non posso dire chi arriverà, stiamo trattando, però ora ci prendiamo una pausa per spiegare le nostre intenzioni, poi si vedrà chi potrà unirsi se non quest’anno il prossimo”.

Il Cds sottolinea come De Laurentiis sia stato sempre un promotore dell’innovazione in tema di politica calcistica.