Lazio-Milan, Pioli: “Sconfitta pesante. Su Calhanoglu fallo netto”

Pioli deluso dopo Lazio-Milan. Si aspettava una prestazione diversa e un risultato differente allo stadio Olimpico di Roma. Corsa Champions League compromessa.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©Getty Images)

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine di Lazio-Milan 3-0.

Queste le prime dichiarazioni del mister rossonero nel post-partita dello stadio Olimpico: «Episodi andati meglio per gli avversari. Mi aspettavo di più, abbiamo le qualità per fare meglio. Poi la partita si è complicata sul 2-0. Non vedo come non possa essere fallo quello su Calhanoglu, non può essere fischiato un fallo del genere. È andato anche a rivederlo, impossibile che non sia evidente il fallo dalle immagini. Comunque mi aspettavo di più vista l’importanza della partita. Bisogna reagire e dimostrare di essere forti come credo che siamo. Sconfitta pesante questa».

Pioli prosegue l’analisi della sconfitta a Roma: «Non è questione di paura. Se vai sotto con la Lazio, è dura. Sanno ripartire bene con attaccanti veloci e di qualità. Nel primo tempo abbiamo avuto occasioni per tradurle in gol, non averlo fatto ci ha complicato tutto insieme al 2-0».

Il tecnico rossonero aggiunge: «Sul primo gol eravamo messi bene in realtà, in superiorità numerica, loro sono stati bravi ma noi dovevamo chiudere gli spazi. Bravi gli avversari, però dobbiamo fare meglio. Poi abbiamo reagito, ma non è bastato. E il secondo gol ha complicato tutto. Non vogliamo chiudere il campionato con delusioni».

Zlatan Ibrahimovic dovrebbe recuperare per Milan-Benevento: «Abbiamo bisogno di tutti. Ibra è stato fuori per tante partite e non ci voleva. Dovrebbe esserci sabato, vediamo nei prossimi giorni».

Gli umori nello spogliatoio: «C’è delusione, era una partita importante e non siamo riusciti a fare un risultato positivo. Non partita pessima, ma bisogna fare di più. Corsa Champions complicata, però siamo lì e non dobbiamo piangerci addosso. Alleno una squadra intelligente e con carattere, mi attendo una grande reazione. I ragazzi devono fare prestazioni migliori e tornare a vincere.».