Orsato contro il VAR: “Cosa mi hai segnalato?”, l’analisi di Marelli

L’ex arbitro, Luca Marelli, dice la sua sull’operato di Orsato. Il fischietto è finito sotto accusa in occasione della seconda rete di Correa, viziata da un evidente fallo di Leiva su Calhanoglu

Daniele Orsato
Daniele Orsato (©Getty Images)

Sta continuando a far discutere il comportamento di Orsato, che inspiegabilmente, ha deciso di convalidare il gol della Lazio, nonostante un fallo evidente di Lucas Leiva, ai danni di Hakan Calhanoglu.

L’ex arbitro, Luca Marelli, intervenuto sul proprio canale Youtube, ha detto la sua sull’episodio: “L’arbitro è in perfetta posizione per valutare il contatto tra Lucas Leiva e Hakan Calhanoglu. Orsato indica subito che il centrocampista della Lazio ha toccato il pallone. Dopo la rete di Correa, il fischietto indica il centrocampo e poi va al VAR”.


Leggi anche:


Il nervosismo di Orsato

“Orsato va al monitor e rimane la bellezza di undici secondi e decide subito. Rientra in campo e se vedete – prosegue Marelli nella sua analisi – non c’è un calciatore nelle sue vicinanze. Appare evidente dunque che si stia riferendo al VAR… Rientrare in campo con un atteggiamento del genere e dicendo una frase, che io vorrei non dirvi, però, a spanne significa “Ma cosa mi hai segnalato?“, “Cosa è sta roba?“, o una cosa del genere, non ha davvero alcun senso perché come abbiamo visto Mazzoleni ha fatto bene a richiamarlo al Var.

E’ evidente che Orsato ha visto qualcosa che non è mai accaduta, ha visto un contatto sul pallone ma in realtà Leiva ha preso solo ed esclusivamente la caviglia di Calhanoglu. Questo è un fallo evidentissimo l’arbitro non ha visto niente. Anzi ha visto qualcosa che non è mai successa. Non ha alcun senso convalidare questo gol. Si tratta di una pedata sulla caviglia di Calhanoglu, non è difficile. Perché l’ha convalidato?”.