Donnarumma, la Juventus incontra Raiola | Due condizioni per l’affare

Il Milan non alza l’offerta per il rinnovo di Donnarumma e Raiola dialoga con la Juventus, che è interessata a fare questa operazione ma devono verificarsi delle condizioni.

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Non si sblocca la trattativa per il rinnovo di Gianluigi Donnarumma. Il Milan e Mino Raiola non hanno ancora l’accordo, le firme restano lontane e ogni scenario è possibile.

Il club rossonero ha offerto un prolungamento di contratto a 8 milioni di euro netti annui (bonus inclusi), un aumento di ben 2 milioni rispetto all’attuale ingaggio. Ma l’agente di Gigio pretende non meno di 10 milioni. La distanza rimane notevole e resta difficile dire se un’intesa potrà essere raggiunta.


Leggi anche:


Juventus su Donnarumma: il Milan non alza l’offerta

Il Milan ha come priorità il rinnovo di Donnarumma, ma è fermo alla propria offerta di 8 milioni annui e non intende alzarla. Intanto Raiola non sta fermo e sta già dialogando con la Juventus.

Il quotidiano Tuttosport spiega che mercoledì scorso c’è stato un incontro a Milano tra l’agente e la dirigenza bianconera. Lo stesso Raiola pochi giorni prima era a Torino presso il centro sportivo della Juventus. Donnarumma è un’idea concreta per la società piemontese.

Ma l’operazione non è semplice. Innanzitutto è fondamentale che la squadra oggi allenata da Andrea Pirlo si qualifichi alla prossima Champions League. Raggiungere questo traguardo è importante per le conseguenze economiche che avrebbe. Senza i premi della UEFA sarebbe più complicato accontentare le richieste di Raiola su ingaggio e commissioni.

Inoltre, per fare spazio a Gigio i bianconeri hanno anche la necessità di vendere Wojciech Szczesny. Il portiere polacco, acquistato per 12 milioni nel 2017, percepisce un ingaggio da 6,5 milioni netti a stagione. La Juve non vuole avere due estremi difensori costosi in organico. Deve partire Szczesny affinché si possa finalizzare l’affare Donnarumma.

A Casa Milan sanno che Raiola è in contatto con la Juventus e non sono rimasti a guardare. Viene confermato che Mike Maignan del Lille è stato bloccato e costerebbe 12 milioni più bonus per il cartellino e circa 3 netti di stipendio annuo.

Domenica 9 maggio si gioca Juventus-Milan, spareggio Champions per le due squadre. Chissà se in occasione di tale match sarà più chiaro il futuro di Donnarumma…