Milan, Donnarumma e la soluzione-ponte | L’ultima idea

L’ultima idea per il rinnovo di contratto di Donnarumma con il Milan. Maldini potrebbe accettare una richiesta di Raiola

Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (© Getty Images)

Paolo Maldini è stato chiaro: “Testa alla Champions, tutto il resto è congelato“. Comprese le trattative per i rinnovi. Donnarumma quindi per adesso continua a non firmare. L’offerta del Milan c’è e non cambierà: 8 milioni. Mino Raiola spinge per arrivare addirittura oltre ai 10 milioni, cifra che i rossoneri non prendono nemmeno in considerazione. Secondo la Gazzetta dello Sport, però, una cosa è certa: tutto dipende da Gigio.

Leggi ancheDalla Spagna – Milan, addio Pioli senza Champions: arriva il grande ex!

La priorità del portiere è quella di rimanere al Milan. Chi frequenta Milanello è convinto che il portiere non abbia mai dato segnali di addio: come sappiamo, è molto legato ai rossoneri e vorrebbe continuare la sua carriera qui. Eppure, la firma non è ancora arrivata. Perché? Secondo la rosea, Donnarumma avrebbe chiesto tempo per capire se il Milan giocherà o meno la Champions League. A questo punto, sembra proprio quello il fattore chiave per il rinnovo: la Champions. Senza, Gigio prenderebbe in seria considerazione l’idea di andar via a parametro zero. Uno scenario che va un po’ in contrasto con quanto si dice sul suo forte legame col club.

Intanto negli uffici di Casa Milan si starebbe ragionando su un’idea: la soluzione-ponte, ovvero un contratto breve di uno o due anni (più probabile) per darsi del tempo e lavorare ad un accordo migliore nei prossimi mesi. I rossoneri starebbero pensando di accettare questa proposta, che arriva direttamente da Raiola, pur di venire in contro a Donnarumma.