Dalla Spagna – Milan, addio Pioli senza Champions: arriva il grande ex!

In molti hanno dato in bilico, nelle ultime settimane, la panchina di Stefani Pioli. Possibile cambio in caso di mancata qualificazione in Champions? Pronto l’ex Milan

Andry Shevchenko
Andry Shevchenko (©Gettyimages)

Saranno 4 partite a dir poco sanguinose, calcisticamente parlando, quelle che aspettano il Milan e Pioli. I rossoneri dovranno a tutti i costi posizionarsi tra le prime quattro, per non gettare al vento quanto di buono fatto per quasi 7 mesi, e anche la panchina adesso comincia a traballare. Solo rumors per adesso, visto che la società ha sempre fatto sapere di essere con Pioli in tutto e per tutto, e diversi si sono schierati a favore del tecnico ex viola, che ha indubbiamente svolto un egregio lavoro in questo ultimo anno e mezzo.

Dalla Spagna però, arriva un’indiscrezione riguardo un possibile cambio, che vedrebbe coinvolto un ex prestigioso. Stiamo parlando di Andry Shevchenko, e a riportarlo è stato As. Secondo quanto riportato dal sito spagnolo infatti, pare che la dirigenza possa pensare fin da subito all’ex pallone d’oro, in caso di fallimento di Pioli nel raggiungimento della Champions League. Al momento rimane solo una suggestione, viste le recenti dichiarazioni anche dello stesso Sheva.


Leggi anche:


Shevchenko al Milan: “E’ un sogno, ancora presto”

E’ in piena fase di pubblicizzazione del suo nuovo libro “Forza Gentile”, scritto insieme ad Alessandro Alciato. Andry Shevchenko al momento sta passando da radio, interviste (quella più recente al Corriere della Sera), e televisione, con l’ospitata da Fabio Fazio a Che Tempo Che fa. L’ex bandiera milanista con le sue dichiarazioni ha attirato l’attenzione di molte testate, che hanno letto le sue parole come una candidatura alla panchina del Milan per il futuro. Un sogno, stando a quanto dichiarato dall’allenatore dell’Ucraina, che ha sottolineato il fatto che sia ancora forse troppo presto.

Secondo quanto riportato dal sito As invece, la dirigenza rossonera potrebbe addirittura pensare a un clamoroso cambio di panchina con Pioli, in caso di fallimento del tecnico emiliano. La qualificazione alla prossima Champions League rimane fondamentale per la società, e avanzare ipotesi risulta certamente complicato. Un esonero al momento sembra però ipotesi alquanto remota, visto che Pioli ha tutta la stima e la fiducia del club. Lo stesso ucraino ha in testa per ora solo il prossimo europeo, da disputare alla guida della sua nazionale. La suggestione rimane, e probabilmente le strade di Sheva e del Milan si ricongiungeranno, ma non nel prossimo futuro.