LIVE Juventus-Milan 0-3: tris rossonero, espugnata Torino

Diretta Live Juventus Milan | Cronaca in tempo reale e risultato finale della partita della 35esima giornata del campionato Serie A 2020/2021.

Juve Milan live

Milan batte Juventus 3-0, per la prima volta i rossoneri vincono allo Stadium di Torino e conquistano 3 punti fondamentali. La corsa Champions League della squadra di Stefano Pioli prende una buona piega.

Vantaggio a fine primo tempo con Brahim Diaz, poi nella ripresa ci pensano Ante Rebic e Fikayo Tomori a certificare la vittoria milanista. Da segnalare anche un rigore sbagliato da Franck Kessie nel secondo tempo sul risultato di 1-0.

Juventus-Milan: la cronaca della partita

90’+4′ -FINITA! Juventus-Milan 0-3!

90’+3′ – Juventus all’assalto.

90’+3′ – Kulusevski di testa manda alto dall’interno dell’area.

90’+1′ – Dybala appena fuor area calcia col sinistro mancando di poco la porta.

90′ – Quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Valeri.

89′ – Kjaer di testa mette in corner il tiro di Dybala.

86′ – Donnarumma mette in corner su un tiro-cross di Cuadrado.

82′ – GOL MILAN! Tomori! Di testa il difensore anglo-canadese batte Szczesny!

81′ – Pioli mette Meite e Dalot per Bennacer e Saelemaekers.

78′ – GOL MILAN! Rebic la mette all’incrocio col destro! Il croato col destro sorprende Szczesny da fuori area.

76′ – Ammonito Saelemaekers, era diffidato e salterà Milan-Torino.

74′ – Kjaer mura la conclusione di Chiesa.

71′ – Szczesny bravo ad anticipare Calhanoglu in uscita bassa.

70′ – Pioli mette Krunic per Brahim Diaz.

70′ – Problema fisico per Brahim Diaz, deve uscire.

67′ – Cristiano Ronaldo si libera al tiro mancino in area, palla alta.

67′ – Pirlo mette Kulusevski per Bentancur.

66′ – Esce Ibrahimovic, entra Rebic.

65′ – Ibrahimovic rimane a terra, ha un problema fisico.

58′ – KESSIE SBAGLIA! Szczesny mette in corner sul rigore di Franck, che non è stato il solito cecchino dagli 11 metri.

57′ – RIGORE PER IL MILAN! Chiellini colpisce col braccio sul tiro di Brahim Diaz. Ammonito Chiellini.

56′ – Saelemaekers col sinistro non trova la porta.

53′ – Chiesa ammonito per fallo netto su Calabria.

46′ – Super Donnarumma sulla conclusione in area di Bentancur su assist di Morata.

46′ – Secondo tempo iniziato!


45’+3′  PRIMO TEMPO FINITO! Juventus-Milan 0-1: decide Brahim Diaz.

45”+1′ – GOL MILAN! BRAHIM DIAZ! Col destro lo spagnolo la mette all’incrocio dei pali dall’interno dell’area.

45′ – Due minuti di recupero.

44′ – Cross di Theo deviato da De Ligt, tuffo di Szczesny per evitare l’autogol.

40′ – Ibra esce e poi rientra in campo in seguito a un contatto aereo con De Ligt. L’11 del Milan ha preso una botta in testa.

39′ – Meglio il Milan della Juve negli ultimi minuti di gara.

37′ – Salvataggio di Alex Sandro sul cross di Theo Hernandez per Ibrahimovic dall’interno dell’area.

33′ – Ottima iniziativa di Bentancur, che arriva quasi nei pressi dell’area rossonera e calcia col sinistro ma viene murato.

30′ – Su corner della Juve uscita non buona di Donnarumma, arriva di testa Chiellini che però non trova la porta. Grande chance.

29′ – Grande copertura di Kjaer sul tentativo di cross di Rabiot.

22′ – Theo Hernandez ha un problema fisico e deve uscire momentaneamente. Poi rientra.

21′ – Brahim Diaz da fuori area col destro non angola, Szczesny blocca. Il tiro dello spagnolo era forte, però troppo centrale.

18′ – Brahim Diaz col destro dall’interno dell’area non trova la porta col destro.

17′ – Chiellini mura una conclusione dalla distanza di Ibrahimovic.

13′ – Nessuna emozione in questi minuti, le due squadre stanno attente a non sbilanciarsi troppo.

7′- Equilibrio a Torino.

4′ – De Ligt al volo col destro in area rossonera, ma Theo Hernandez fondamentale nel deviare in corner.

1′ – Match iniziato all’Allianz Stadium!

Alle ore 20.45 l’arbitro Paolo Valeri darà il via all’attesa sfida.

LEGGI ANCHE -> Juventus-Milan diretta tv e streaming: dove vederla oggi 9 maggio

La presentazione di Juve-Milan

Lo scontro diretto tra Juventus e Milan può essere considerato uno spareggio per la corsa Champions League, dato che siamo alla 35esima giornata della Serie A 2020/2021 e le due squadre sono in piena lotta. Entrambe a quota 69 punti in classifica e con tanta voglia di vincere per avvicinarsi all’obiettivo stagionale.

La squadra di Andrea Pirlo viene da un successo tutt’altro che agevole contro l’Udinese in trasferta. Ci ha pensato una doppietta di Cristiano Ronaldo a ribaltare il risultato e a permettere ai bianconeri di conquistare 3 punti fondamentali.

Il Diavolo, invece, è reduce dal ritrovato successo contro il Benevento a San Siro. Dopo due KO brucianti contro Sassuolo e Lazio, un po’ di ossigeno per il gruppo di Stefano Pioli.

Juventus-Milan, le formazioni ufficiali

 JUVENTUS (4-4-2): Szczęsny; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; McKennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Morata, Ronaldo. A disp.: Buffon, Pinsoglio; Bonucci, Danilo, Demiral; Arthur, Bernardeschi, Kulusevski, Ramsey; Dybala. All.: Pirlo.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Tomori, Hernández; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Díaz, Çalhanoğlu; Ibrahimović. A disp.: Tătărușanu; Dalot, Gabbia, Kalulu, Romagnoli; Hauge, Krunić, Meïte, Tonali; Leão, Mandžukić, Rebić. All.: Pioli.

Arbitro: Valeri di Roma.

Precedenti Juve-Milan

I precedenti totali tra le due squadre sono 218: 87 vittorie della Juventus, 69 pareggi e 62 vittorie del Milan. All’andata a San Siro i bianconeri hanno avuto la meglio per 3-1 (Chiesa, Calabria, Chiesa, McKennie).

La squadra rossonera ha un tabù da rompere: non ha mai vinto in trasferta contro la Vecchia Signora da quando questa ha lo stadio di proprietà. In Serie A sono arrivate solamente sconfitte, gli unici due pareggi riguardano partite di Coppa Italia. L’ultimo successo del Diavolo a Torino è della stagione 2010/2011. Allo stadio Olimpico fu decisiva una rete di Gattuso per il successo per 1-0 della formazione allora allenata da Allegri. Quella stagione si concluse con lo Scudetto milanista, l’ultimo.

Tra i due allenatori solamente un precedente, dato che Pirlo allena da questa annata e proprio lui ha avuto la meglio nel confronto del girone d’andata a San Siro.