Ibrahimovic e Pioli spronano il Milan: il discorso alla squadra

Pioli e Ibrahimovic non vogliono che il Milan si arrenda. Entrambi stanno cercando di motivare i giocatori, che contro l’Atalanta possono vincere e prendersi la Champions League.

Stefano Pioli Ibrahimovic
Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Sicuramente il morale nell’ambiente Milan è un po’ basso dopo il deludente pareggio contro il Cagliari a San Siro. C’era la possibilità di ottenere il pass per la Champions League anticipatamente, però la partita non è stata vinta.

Ad ogni modo, è fondamentale che il gruppo reagisca. Domenica a Bergamo il Milan può conquistare i 3 punti e anche la qualificazione alla massima competizione UEFA per club. Non sarà facile sconfiggere l’Atalanta, ma il gruppo rossonero ha le qualità per riuscire nell’impresa.


Leggi anche:


Pioli e Ibrahimovic caricano il gruppo per Atalanta-Milan

Il Milan deve essere compatto e credere di poter battere l’Atalanta. Il fatto che l’ultimo confronto a Bergamo sia stato umiliante, con una sconfitta per 5-0, dovrebbe dare ulteriori motivazioni oltre a quelle derivate dall’obiettivo Champions League.

Il Corriere della Sera spiega che, dopo Milan-Cagliari, mister Pioli ha provato a caricare la squadra. “Rialziamo la testa, noi non siamo quelli dello 0-0 contro il Cagliari, siamo quelli del 3-0 alla Juventus“: questa la sintesi del discorso fatto. L’allenatore rossonero si attende una reazione da parte del gruppo.

Pioli anche contro l’Atalanta dovrà rinunciare a Zlatan Ibrahimovic, il quale però non intende far mancare il suo supporto ai compagni. Il CorSera rivela che il centravanti svedese, nonostante l’infortunio, si sta facendo sentire. Già dopo il pareggio col Cagliari a San Siro ha spronato la squadra, ricordando che la qualificazione Champions è ancora nelle mani del Milan. E in effetti è così, anche se per battere l’Atalanta servirà una prestazione praticamente perfetta domenica sera a Bergamo.