Amine Adli, carriera e caratteristiche dell’obiettivo del Milan

Amine Adli è il nuovo obiettivo di mercato del Milan. Conosciamo meglio il giovane calciatore francese del Tolosa 

Amine Adli
Amine Adli (Tolosa official Facebook)

L’attività di scouting del Milan prosegue alla ricerca di giovani talenti funzionali a rafforzare la squadra. L’ultimo nome che i rumors di mercato accostano ai rossoneri è quello di Amine Adli, calciatore francese classe 2000 in forza al Tolosa, club retrocesso nella scorsa stagione in Ligue 2 e attualmente impegnato negli spareggi per la promozione nella massima serie transalpina.

Amine Adli, le giovanili e l’esordio con il Tolosa

Nato da una famiglia di origine marocchina, il 10 maggio 2000, Adli comincia la carriera calcistica nelle giovanili del Beziers, club della città natale, in cui milita dal 2012 al 2015 prima di passare al Tolosa. Considerato già agli esordi un talento molto promettente, Adli trascorre poco tempo nel settore giovanile dei biancoviola. L’esordio in prima squadra avviene nel 4-1 contro il Lione in Coupe de la Ligue. Tredici minuti in campo il 18 dicembre 2019 cui ne seguiranno altri 3,  il 21 dicembre nel ko per 3-0 con il Nizza con il quale debutta in Ligue 1.

Da quel giorno fino al 7 marzo 2020, giorno della sospensione della Ligue 1 per la pandemia cui seguirà la definitiva interruzione del campionato, Adli disputa altri tre spezzoni di partita. Con la cristallizzazione della classifica a marzo, il Tolosa viene retrocesso in Ligue 2, campionato nel quale il franco marocchino si afferma rapidamente.


Leggi anche 


Adli, le caratteristiche tecniche

Già nella partita d’esordio in Ligue con li Dunkerque, Adli viene schierato titolare. Un’espulsione con il Clermont alla quarta giornata non ne pregiudica l’ascesa e il posto stabile in squadra. Con il Tolosa, nella stagione in corso, ha disputato 33 partite (con 29 partenze da titolare) con 8 gol e 7 assist ad impreziosire lo score. Con le sue prestazioni, Adli ha contribuito al terzo posto finale del Tolosa, a due punti di distanza, dal Clermont secondo e promosso direttamente in Ligue 1. I biancoviola si giocheranno le chance nei playoff promozione al via venerdì 21 maggio con la semifinale contro il Grenoble.

Calciatore poliedrico, premiato come il migliore della Ligue 1 2020-21, Adli può svariare su tutto il fronte d’attacco. Agli esordi prediligeva una posizione da esterno poi, con il Tolosa, si è accentrato ed è stato schierato da seconda punta o trequartista. La velocità è la caratteristica peculiare del franco marocchino. Abbinata alle spiccate doti nel dribbling, lo rende un attaccante rapidissimo nell’uno contro uno e nello sviluppo della manovra offensiva. E’alto 1.78 con un fisico ancora da sviluppare ulteriormente.

Un profilo davvero interessante che al Milan potrebbe essere l’alternativa a Saelemaekers, considerata la possibile cessione di Castillejo. Al contempo potrebbe sostituire, in caso di mancato riscatto, anche Brahim Diaz o Calhanoglu nel ruolo di trequartista. La concorrenza, tuttavia, non manca.  Attenzione in particolare all’Olympique Marsiglia che ha già tentato di acquistarlo, invano, a gennaio.