Calhanoglu, offerta faraonica dal Qatar | Il Milan non cambia idea

Una ricca proposta per Calhanoglu è arrivata dall’Al-Duhail, ex squadra di Mandzukic. Intanto il Milan ha già preso una posizione netta sul rinnovo.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Hakan Calhanoglu potrebbe non rinnovare con il Milan, ormai è uno scenario che da tempo appare possibile. Manca poco più di un mese alla scadenza del contratto ed è normale pensare a suo addio a parametro zero.

Il club rossonero e l’agente Gordon Stipic non sono riusciti finora a trovare un accordo economico. L’offerta da circa 4 milioni di euro a stagione non è stata accettata, il procuratore ne ha chiesto almeno 5 e dunque il doppio di quanto (2,5) percepisce oggi di ingaggio il giocatore. Troppa distanza per arrivare a un’intesa, anche se le parti dovrebbero confrontarsi nuovamente al termine del campionato.


Leggi anche:


News Milan, pressing dell’Al Duhail su Calhanoglu

Nella giornata di ieri sono circolate indiscrezioni inerenti una maxi offerta arrivata dal Qatar per Calhanoglu. L’Al-Duhail avrebbe messo sul tavolo ben 32 milioni di euro complessivi per convincere il numero 10 del Milan. 8 milioni alla firma e un contratto triennale da 8 milioni a stagione.

La Gazzetta dello Sport spiega che al momento dall’entourage del giocatore non filtrano commenti. Adesso Calhanoglu è concentrato sulla conclusione del campionato in maglia rossonera e poi farà tutte le valutazioni necessarie assieme al suo agente Stipic.

Il quotidiano sportivo nazionale fa sapere che il Milan ha preso una posizione molto netta: non alzerà l’offerta da 4 milioni a stagione avanzata per il rinnovo. La strategia della società di via Aldo Rossi non cambia. La proposta è ritenuta assolutamente congrua al valore del trequartista turco, un aumento importante rispetto all’attuale stipendio da 2,5 milioni annui. Salvo colpi di scena, non verrà fatto alcun rilancio. Sarà lui a decidere.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Il Milan non è stato avvisato della possibile trattativa tra Calhanoglu e l’Al-Duhail, squadra nella quale aveva militato Mario Mandzukic prima di svincolarsi e di poi approdare in rossonero. La stessa in cui gioca Mehdi Benatia, ex difensore di Roma e Juventus. La prassi vuole che un club avverta quando intende tesserare un calciatore in scadenza di contratto, però in tale caso non è stato fatto. Comunque la sostanza delle cose non cambia.

Toccherà a Calhanoglu scegliere se accettare la buonissima offerta del Milan oppure rifiutarla e andarsene a parametro zero. Da capire quali siano le altre proposte ricevute, oltre a quella proveniente dal Qatar. Sorprenderebbe un po’ se accettasse di trasferirsi all’Al-Duhail, lasciando a soli 27 anni il calcio che conta per una “pensione dorata” anticipata.