Non solo Champions: Milan a caccia del record assoluto

Il Milan oltre alla vittoria per la qualificazione in Champions League vuole battere uno straordinario record in trasferta.

Saelemaekers e Pioli
Saelemaekers e Pioli (©Getty Images)

Come è ormai noto ed appurato, il Milan questa sera ha bisogno atavico di una vittoria. Battere l’Atalanta nel match serale della 38.a giornata di campionato significherebbe automatica qualificazione ai gironi di Champions League. Anche se un aiutino dai campi rivali non guasterebbe.

Una vittoria questa sera consegnerebbe dunque a Stefano Pioli il traguardo primario della stagione. Ma il Milan, con l’ennesimo possibile successo in trasferta, andrebbe a conquistare anche un record a dir poco storico. Un primato assoluto per quanto riguarda la Serie A.

Già attualmente il Milan condivide il primato di successi fuori casa con 15 vittorie in 18 incontri disputati lontano da San Siro. Ma lo condivide con i rivali cittadini dell’Inter: nella stagione 2006-2007 l’allora formazione di Roberto Mancini raccolse lo stesso numero di vittorie esterne.


Leggi anche > Le formazioni di Atalanta e Milan


Vincendo dunque anche al Gewiss Stadium oggi, il Milan di Pioli otterrebbe il primato assoluto: mai nessuno nella storia del calcio italiano ha chiuso la propria annata con ben 16 successi in trasferta. Un record che i rossoneri vogliono raggiungere a tutti i costi.

Finora il Milan ha raccolto la bellezza di 46 punti fuori casa (solo 30 invece i punti casalinghi). Frutto di 15 successi, un solo pareggio e due sconfitte contro Lazio e Spezia. Oggi servirà un ultimissimo sforzo per diventare la squadra più vincente e continua nei match fuori dalle mura amiche.

Una statistica eccellente ma molto particolare. In una stagione in cui il pubblico è mancato su tutti i campi, causa pandemia, il Milan ha raccolto più forza e continuità nelle gare in trasferta. Evidentemente San Siro a porte chiuse non ha eccitato l’entusiasmo dei calciatori rossoneri.