Mkhitaryan, la mossa inaspettata della Roma (e di Mourinho)

La Roma prepara una mossa inaspettata per Mkhitaryan. Il Milan osserva gli sviluppi nonostante Raiola

Mkhitaryan
Henrikh Mkhitaryan (©Getty Images)

Il Milan è a caccia di colpi di mercato utili in chiave Champions. L’idea è quella di andare avanti con la linea verde, ma Maldini e Massara non escludono acquisti di esperienza. L’interesse concreto per Josip Ilicic dell’Atalanta e Olivier Giroud del Chelsea (in scadenza di contratto) ne è una prova. In queste settimane si è parlato anche di un altro nome: Henrix Mkhitaryan, anche lui in scadenza e pronto a liberarsi. Secondo Fabrizio Romano, però, José Mourinho, che con l’armeno ha avuto un po’ di problemi al Manchester United, sta lavorando ad una mossa inaspettata.

Stando a quanto riportato dal noto esperto di calciomercato, l’allenatore sarebbe intenzionato a tenerlo. Ecco perché la Roma starebbe preparando una nuova e importante proposta di rinnovo, dopodiché sarà lo stesso Mkhitaryan a decidere se firmare oppure se andare via. Quella di Mourinho, come detta, è una mossa che in pochi si aspettavano. Come detto, i due non hanno avuto buoni rapporti nella precedente avventura al Manchester United, anzi: fu proprio il portoghese uno dei motivi dell’addio. Qualcosa però è cambiato: Mourinho è consapevole che l’ex Borussia Dortmund e Arsenal è un calciatore importante e che nel suo classico 4-2-3-1 potrebbe tornare davvero molto utile, in tutti i ruoli dietro la punta.

Proprio in quel modulo ha espresso il suo miglior calcio al Borussia Dortmund, ma anche all’Arsenal e, a sprazzi, al Manchester United è riuscito a farlo. Lui chiaramente preferisce partire da sinistra per rientrare, ma il posto migliore per lui è il ruolo centrale dietro la punta, è lì che riesce a sfruttare al meglio le sue caratteristiche di inserimento. Il Milan osserva quanto succederà nelle prossime settimane: come detto, Mkhitaryan ci sta pensando e deciderà presto. Nel caso in cui dovesse liberarsi, l’opzione rossonera c’è, ma è difficile per un motivo in particolare: il suo agente è Mino Raiola