Clamoroso, Donnarumma chiama la Juve: il portiere si auto-candida!

Gianluigi Donnarumma è alla ricerca di una squadra: sarebbe arrivata addirittura la sua auto-candidatura alla rivale.

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

La mossa del Milan, di ripiegare immediatamente su Mike Maignan per il ruolo di portiere titolare, ha letteralmente lasciato di stucco sia Gianluigi Donnarumma che il proprio agente Mino Raiola. I due pensavano di poter tirare la corda ancora per un po’ sul rinnovo contrattuale, senza aspettarsi la contro-mossa rossonera.

Una scelta furba e molto apprezzata quella di Paolo Maldini, che ha chiuso la questione Donnarumma senza tirarla per le lunghe, né cedere ai ricatti del suo vulcanico procuratore. Ora il forte portiere, ormai ex milanista, è senza squadra e sta valutando diverse soluzioni.

Oggi il Corriere dello Sport ha tirato fuori un’indiscrezione che avrebbe del clamoroso. Donnarumma in persona si sarebbe auto-proposto alla Juventus, rivale storica del suo Milan. I bianconeri non hanno ancora sciolto le riserve sul portiere, ma Gigio stesso starebbe spingendo per farsi ingaggiare dalla squadra di Massimiliano Allegri.


Leggi anche:


Donnarumma alla Juve: Gigio accetterebbe un ingaggio da 6 milioni

Per il Milan, anche se non più diretto interessato della vicenda, sarebbe uno sgarbo non da poco. Donnarumma, che avrebbe la possibilità di andare a giocare nei più importanti club stranieri, avrebbe scelto di sposare l’ipotesi Juventus in Serie A.

Una manovra, quella di Raiola, che agevolerebbe non poco la società torinese. Nonostante ieri Sky Sport parlasse di Barcellona in pole per Gigio, ora sarebbero i bianconeri la scelta numero uno per il futuro di Donnarumma. Anche se prima la Juve dovrà piazzare altrove il suo attuale portiere titolare Wojcech Szczesny.

La cosa che stupisce più di tutte è legata al contratto futuro di Donnarumma. Pare che Gigio sia disposto ad accettare dalla Juventus uno stipendio da 6 milioni netti a stagione. Ovvero esattamente l’ingaggio che ha percepito al Milan nelle ultime quattro annate.

Una vera e propria beffa, visto che Raiola ha ottenuto la rottura definitiva nelle trattative con Maldini e Gazidis continuando a chiedere 10-12 milioni netti per il suo giovane assistito (oltre ai 20 milioni di commissione per sé). Vedere Donnarumma in bianconero, per lo più con un ingaggio alla portata del Milan stesso, sarebbe una delusione atroce per tutti i suoi vecchi tifosi.