Premier League, i club coinvolti nella Superlega versano 22 milioni

Nota ufficiale della Premier League. Accordo trovato con le sei squadre inglesi che avevano fondato la Superlega. Verseranno un contributo collettivo e prendono un impegno per il futuro.

Premier League
Premier League logo (©Getty Images)

Quello riguardante la Superlega sembra essere un capitolo praticamente chiuso, visto che nove dei dodici club fondatori si sono tirati indietro. Ma poco fa la Premier League ha pubblicato un importante comunicato ufficiale:

«I sei club coinvolti nella Superlega oggi hanno ancora una volta riconosciuto il loro errore e hanno confermato il loro impegno per la Premier League e il futuro del calcio inglese. Si sono scusati con tutto il cuore con i tifosi, gli altri club, la Premier League e la Federazione. Come gesto di buona volontà, hanno concordato collettivamente di versare un contributo da 22 milioni di sterline. Inoltre hanno concordato di supportare le modifiche al regolamento in modo tale che eventuali azioni simili in futuro portino a una detrazione di 30 punti. Ciascuno dei sei club, in tal caso, sarebbe anche soggetto a un’ulteriore multa da 25 milioni di sterline. Questo accordo porta a conclusione le indagini sulla questione».

I sei club inglesi coinvolti nel progetto della Super League sono Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham. Ora verseranno 22 milioni di sterline in totale e si impegnano a non intraprendere più azioni simili in futuro.