Rinnovo Kessie: ancora distanza sulle cifre, Milan ottimista

Le ultime sul rinnovo contrattuale di Franck Kessie, il mediano ivoriano che deve essere blindato in breve tempo.

Kessie
Franck Kessie (©Getty Images)

Il Milan questa settimana dirà addio definitivamente a due calciatori di primissimo piano, che lasceranno il club rossonero a parametro zero. Donnarumma verrà annunciato come nuovo portiere del PSG, mentre Calhanoglu firmerà a breve per i rivali dell’Inter.

Il club rossonero non può non essere deluso all’idea di disperdere così due patrimoni importanti. Ecco perché la prossima missione obbligatoria è quella di blindare coloro che sono in scadenza contrattuale fra un anno, per evitare nuove partenze da svincolati.

Franck Kessie è il caso più impellente. Il centrocampista ivoriano è stato considerato all’unanimità il migliore della stagione rossonera. Motivo in più per blindarlo prolungandogli il contratto a lungo termine. L’accordo tra le parti scadrà nel 2022, ma il Milan già in queste settimane si deve attivare per evitare il peggio.


Leggi anche:


L’offerta del Milan e la richiesta di Kessie

Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, i primi negoziati tra il Milan e l’entourage di Kessie per il rinnovo di contratto sono stati avviati. Contatti informali tra le parti e prime cifre messe sul tavolo della discussione.

Il Milan propone 4 milioni netti a stagione per il proprio centrocampista, mentre l’agente Atangana ne chiede 5 più bonus (tendente ai 6 annui). C’è dunque una differenza sostanziale di vedute sulla somma da corrispondere al mediano ivoriano.

Di certo la situazione, soprattutto se affrontata con largo anticipo, sembra essere meno grave di quella riguardante Donnarumma e Calhanoglu. Non mancherebbero le pretendenti interessate a Kessie, ma il Milan appare ottimista sul raggiungimento di un accordo.

Inoltre il club rossonero, con i due suddetti addii, risparmia ben 8,5 milioni netti annui sul monte ingaggi. Soldi che potrebbero essere reinvestiti in parte per aumentare lo stipendio dei più meritevoli. Con Kessie in primissima fila, visto il rendimento a dir poco mostruoso dell’ex Atalanta nell’ultima stagione.