Finlandia, focolaio Covid tra i tifosi dopo la trasferta in Russia

Continua a colpire il Covid-19. I tifosi finlandesi in trasferta a San Pietroburgo sono stati contagiati in massa.

Finlandia
La Finlandia (©Getty images)

Nonostante in tutta Europa di recente si è registrato un calo dei contagi al Covid-19 e un incremento delle vaccinazioni, il tanto temuto virus continua a colpire. L’ultimo caso riguarda addirittura un focolaio che avrebbe attaccato diversi tifosi della Finlandia.

Tutta colpa della trasferta in Russia, a San Pietroburgo, per seguire la propria nazionale impegnata ad Euro 2020. E’ di oggi la notizia di ben 86 casi positivi fra la tifoseria scandinava. I test effettuati di rientro ad Helsinki hanno accertato il nuovo focolaio.

In Russia continua a circolare in maniera feroce dunque il Covid e le sue varianti. Poche le precauzioni prese dal Governo locale. Mentre il Primo Ministro finlandese ha disposto controlli entro 72 ore per tutti i cittadini di rientro da San Pietroburgo e dintorni.

Ora l’attenzione si sposta a Londra, dove domani l’Italia giocherà contro l’Austria gli ottavi di finale dell’Europeo. In Gran Bretagna sta prevalendo la variante Delta e, nonostante i dati recenti, si giocherà a porte aperte. La speranza è che le squadre ed i tifosi non siano colpite dal Covid come accaduto in Russia.