Italia, Mancini: “Con l’Austria servirà la gara perfetta. Variante Delta? Siamo vaccinati”

Le parole di Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, in vista del match di domani sera contro l’Austria.

Mancini
Roberto Mancini (©Getty images)

Grande attesa per gli ottavi di finale di Euro 2020. La Nazionale italiana, fra le più brillanti della prima fase, se la vedrà domani sera alle 21 contro l’Austria. La sfida ad eliminazione diretta si disputerà a Wembley, in quella che sarà la prima vera trasferta per gli azzurri.

Roberto Mancini ha parlato oggi in conferenza stampa con estrema sicurezza e fiducia in vista dell’importante match di domani: “Giocare a Wembley una partita così è un traguardo ed uno stimolo per tutti, un obiettivo per ogni calciatore. L’Austria è un’ottima squadra, servirà la partita perfetta per batterli”.

Sulle ultime di formazione: “Ancora non ho sciolto le riserve. I ballottaggi sono sempre i soliti, ma mi fa piacere essere messo in difficoltà. Ho tanti giocatori bravi a disposizione e tutti si sono comportanti bene finora. Quando fai delle scelte, gli altri saranno lì pronti a entrare ed a cambiare la partita. Per noi deve essere una fortuna”.

Preoccupa la Variante Delta del virus, già piuttosto espansa in Inghilterra: “Sappiamo dei contagi ma siamo anche piuttosto tranquilli. Siamo tutti vaccinati, abbiamo fatto anche la doppia dose. La speranza è che ciò non influisca sul resto dell’Europeo”.

Infine sulle polemiche del gesto in ginocchio prima dei match: “Io sono l’allenatore e parlo della partita. Il mio pensiero è che deve esserci sempre libertà in ogni cosa, è l’unica cosa che conta”.