Milan, addio all’erede di Romagnoli

Niente Milan per Loic Badé. Il difensore francese classe 2000 di proprietà del Lens è pronto ad approdare al Rennes. Accordo praticamente trovato tra i due club

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (© Getty Images)

Non ci sarà l’Italia nel futuro di Loic Badé. Il difensore classe 2000 di proprietà del Lens è stato accostato, a più riprese al Milan. Sfumato Simakan, lo scorso gennaio si era fatto anche il nome del centrale francese, prima dell’approdo in Italia, dal Chelsea, di Fikayo Tomori.

Negli ultimi giorni  Badé è tornato in orbita rossonera in vista di un possibile addio di capitan Alessio Romagnoli. E’ molto probabile che il nome di Loic Badé sia sul taccuino della dirigenza rossonera ma nessuna trattativa, in questo periodo, è stata portata avanti. Le priorità sono altre ed è facile pensare, che alla fine, il difensore classe 2000 sfumi definitivamente.

Come riportano in Francia diverse fonti, confermate da RMCSport, Loic Badé sarebbe ad un passo dal Rennes. I rossoneri e il Lens potrebbero trovare l’accordo definitivo questo fine settimana intorno ai 20 milioni di euro.


Leggi anche:


Incognita Romagnoli

Qualora dovesse essere ceduto Alessio Romagnoli, il Milan cercherà chiaramente altrove il sostituto. Ad oggi il futuro del capitano resta davvero tutto da scrivere e ogni soluzione è possibile. Al Milan il suo rinnovo non appare essere una priorità e al momento non è previsto un incontro tra la dirigenza rossonera e il suo entourage.

Romagnoli guadagna già parecchio 3.5/4 milioni di euro netti a stagione e per prolungare il contratto in scadenza fra meno di un anno, il prossimo 30 giugno 2022, secondo i rumors, ne chiederebbe 6. Difficile un accordo a queste cifre ma alla fine la volontà del classe 1995 potrebbe fare la differenza.

Il giocatore, che ha perso il posto da titolatissimo, con l’arrivo di Fikayo Tomori, resta comunque molto apprezzato e stimato da Stefano Pioli. E’ chiamato che in una lunga stagione, ricca di impegni, come quella che aspetta il Milan, solamente due centrali titolari non possono bastare