Riscatto Tonali: un ulteriore “sconto” grazie alla superstizione di Cellino

Milan e Brescia hanno definito l’accordo per il trasferimento di Tonali in rossonero. Emergono curiosità sulla scaramanzia di Cellino.

Sandro Tonali
Sandro Tonali (©Getty Images)

Sandro Tonali si appresta a diventare un giocatore del Milan a titolo definitivo. Dopo la stagione in prestito e il mancato riscatto, è stato trovato un nuovo accordo con il Brescia.

Nelle scorse ore l’operazione è stata definita negli ultimi dettagli. Già pagati i 10 milioni di euro del prestito oneroso nel 2020, adesso il club rossonero pagherà altri 7 milioni di euro più 3 di bonus e il cartellino di Giacomo Olzer. Quindi, l’investimento totale di denaro è di 17 fissi più 3 bonus.

Anzi, 16,999… Come rivelato da Gianluca Di Marzio a Sky Sport, Massimo Cellino è uno scaramantico e ha preferito fare un piccolo ulteriore sconto (verranno versati 6,999 milioni ora) per evitare il 17, che a suo avviso porta sfortuna. Inoltre, il giocatore firmerà mercoledì e non martedì. Sarà a disposizione per il raduno di Milanello previsto per giovedì 8 luglio.

Sono servite un po’ di settimane per arrivare a un accordo, ma alla fine la fumata bianca tra le parti è arrivata. Paolo Maldini e Frederic Massara hanno rassicurato Tonali sulla permanenza al Milan e l’affare è finalmente andato in porto.

Il centrocampista cresciuto nel Brescia ha voglia di dimostrare che la società rossonera ha fatto bene a dargli fiducia per il futuro. La prima stagione è stata caratterizzata da alti e bassi, nella seconda dovrà esserci una crescita importante per giustificare l’investimento fatto.