Luis Alberto, fra sogno e realtà: il Milan monitora, i dettagli del possibile affare

In casa Lazio tiene banco il caso Luis Alberto. Lo spagnolo non sarà presente al primo giorno di ritiro ad Auronzo. Il Milan, come altre squadre, continua a monitorare la situazione

Luis Alberto
Luis Alberto (© Getty Images)

Inizia oggi il ritiro ad Auronzo della Lazio di Maurizio Sarri. L’avventura del tecnico biancoceleste, come raccontato in queste ultime ore, inizierà con il caso Luis Alberto. Il fantasista spagnolo non sarà presente al primo giorno di ritiro. Un’assenza ingiustificata, che alimenta i rumors attorno al suo nome.

Luis Alberto ha un contratto lungo, con la Lazio, fino al 30 giugno 2025, ma il desiderio di cambiare aria a 28 anni sembra alquanto evidente. Andare al muro contro muro con Claudio Lotito non sembra però la soluzione migliore.


Leggi anche:


Addio complicato

Il numero uno della Lazio, forte, anche del lunghissimo contratto, difficilmente lascerà partire il suo calciatore per una cifra inferiore ai 45/50 milioni di euro. E’ facile pensare, che il Milan – magari durante gli incontri per il rinnovo di Calabria – ne abbia parlato con il suo agente (è lo stesso del terzino rossonero) ma l’affare appare complicato se non impossibile. Solo l’inserimento di contropartite tecniche – si è parlato di Alessio Romagnoli, tifoso biancoceleste – potrebbe dare il via ad una trattativa.

Ad oggi però non appare esserci altro. La situazione andrà comunque monitorata: il Milan è attento così come lo è anche la Juventus. In questo caso – in questi giorni – si è parlato di un possibile scambio com Bernardeschi. L’esterno ha però un contratto davvero importante, troppo alto per le casse della Lazio.

Per Luis Alberto potrebbe così aprirsi la pista spagnola. Un ritorno in patria non si può escludere: attenzione in questo caso al Siviglia ma anche alle big della Liga. La sensazione, però, è che alla fine il caso Alberto rientri: le scuse al club e una multa potrebbero bastare per far tornare tutti amici come prima. Non sarebbe la prima volta.