Brahim Diaz al Milan: dalla Spagna, cambia ancora tutto

Il Milan e il Real Madrid continuano a trattare il ritorno in rossonero di Brahim Diaz. Il calciatore – stando a quanto scrivono in Spagna – potrebbe vestire il rossonero per le prossime due stagioni

Brahim Diaz e Stefano Pioli
Brahim Diaz e Stefano Pioli(© Getty Images)

La conferma al Milan di Brahim Diaz non è mai stata messa in discussione. I rossoneri e il calciatore, ormai da tempo, hanno deciso di proseguire insieme: il talento spagnolo è sempre stato consapevole del fatto che al Real Madrid non troverebbe spazio. I tempi del ritorno al Milan di Brahim si sono, però, un po’ allungati. La trattativa ha così seguito la falsa riga di quella dell’anno scorso, con l’unica differenza che il giocatore, stavolta, è assolutamente convinto di indossare la maglia rossonero.

Vi abbiamo parlato dell’ipotesi prestito con diritto di riscatto. Un’ipotesi questa poco gradita al Real Madrid, che vorrebbe mantenere il controllo sul calciatore. Si è così passati all’ipotesi prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto. Tante formule sul piatto, con cifre diverse, che però non hanno portato alla fumata bianca definitiva.


Leggi anche:


Nuovo accordo 

L’arrivo a Milano di Brahim Diaz è solo questione di tempo, la formula con la quale sbarcherà in rossonero è però ancora un’incognita. Stamani si era tornati a parlare di un prestito secco.

Dalla Spagna, proprio in questi istanti, però, As riporta che la quadra dovrebbe essere stata trovata con un’altra formula ancora, un prestito biennale. Una formula che accontenterebbe tutte le parti. Il noto quotidiano spagnolo, vicino al Real Madrid, sottolinea, ancora una volta, che i blancos e il calciatore non hanno mai voluto dirsi addio definitivamente.

Stefano Pioli e il Milan sono pronti così a godersi le prestazioni di Brahim per altre due stagione e chissà che la prossima estate, il giocatore non cambi idea, decidendo di restare a titolo definitivo in rossonero.

Calciomercato.it, aggiunge che le parti vogliono risolvere la questione già nel pomeriggio e c’è ottimismo per una fumata bianca tra oggi e domani.