Milan, Pioli studia alternative tattiche: due nuovi moduli provati

Pioli Stefano
Stefano Pioli (Getty Images)

Il Milan ha riconquistato l’accesso in Champions League e vuole farsi trovare pronto a una stagione ricca di impegni. Stefano Pioli a Milanello lavora per consolidare e migliorare il gioco già espresso dalla squadra, ma anche su alcune novità.

Come confermato da Sky Sport, l’allenatore rossonero sta studiando delle varianti al collaudato modulo 4-2-3-1. Più volte è stato provato il 4-4-2, dato che deve ancora essere acquistato il trequartista titolare e Brahim Diaz si è aggregato da poco al gruppo. In alcuni allenamenti è stato testato pure il 4-3-3, altro schieramento tattico che non prevede il fantasista sulla trequarti.

È fondamentale che un allenatore abbia un piano B e anche un piano C nel caso in cui il modulo base non funzioni in determinate partite oppure ci siano delle assenze che costringano a cambiare. Pioli ha una mentalità aperta e vuole essere più duttile tatticamente in questa stagione. Sta studiando delle varianti, più mantenendo la solita idea di gioco che ha caratterizzato la squadra nell’ultimo anno mezzo.

Tecnici rivali hanno certamente studiato il Milan e prepareranno delle contromisure quando dovranno affrontarlo. Anche per questo Pioli deve a sua volta preparare delle novità che possano sorprendere e consentano di sconfiggere gli avversari.