Nikola Vlasic, la sorella è stata una star dello sport mondiale. La conoscete?

Nikola Vlasic è uno degli obiettivi di mercato del Milan. L’attaccante croato del CSKA Mosca è fratello di una nota atleta, ritiratasi dopo una serie di importanti vittorie nella sua disciplina

Nikola Vlasic
Nikola Vlasic (Getty Images)

Nikola Vlasic al Milan, da settimane si susseguono indiscrezioni sul possibile arrivo del centrocampista offensivo croato del Cska Mosca in rossonero. Dalla Russia, qualche giorno fa davano addirittura l’affare per fatto, notizia poi smentita dallo stesso calciatore e del club che, tuttavia, non ha chiuso all’ipotesi di una cessione di Vlasic ambito anche dallo Zenit San Pietroburgo.

A molti tifosi rossoneri o appassionati di calcio che, durante il recente Europeo che Vlasic ha disputato con la Croazia, cercavano notizie sul calciatore sarà capitato certamente di imbattersi in foto e articoli nei quali Nikola è vicino a una ragazza dal fisico da atleta. Nessun gossip o altre notizie del genere. Quella ragazza è infatti Blanka Vlasic, sorella del centrocampista, e star dell’atletica mondiale fino al ritiro avvenuto lo scorso febbraio all’età di 37 anni.


Leggi anche 


Blanka Vlasic, chi è la sorella di Nikola obiettivo del Milan

Classe 1983, di quattordici anni più grande del fratello calciatore, Blanka Vlasic è stata dominatrice del salto in alto femminile. Il suo palmares di vittorie nella disciplina è ricchissimo con due ori mondiali a Osaka e Berlino (2007 e 2009), un oro europeo e due medaglie olimpiche, l’argento a Pechino 2008 e il bronzo a Rio 2016. Vanta come miglior misura personale 2.08 metri e un record di 34 vittorie consecutive nel 2008 interrotto proprio ai Giochi di Pechino, evento nel quale è stata battuta dalla belga Hellebaut.

Blanka Vlasic
Blanka Vlasic (Getty Images)

Blanka è stata anche campionessa del mondo juniores, ai Mondiali indoor e ai Giochi del Mediterraneo. Nel finale, la sua carriera è stata condizionata da un infortunio al piede di stacco, inconveniente che non gli ha impedito di conquistare il bronzo a Rio nonostante la preparazione ridotta. Ad allenarla è stato il padre, Josko, un ex decatleta. Vittorie e trionfi nei quali la Vlasic si è fatta ricordare anche per una ricorrente esultanza ovvero un balletto ammiccante dopo ogni tentativo riuscito alle misure più elevate.

Recentemente la Vlasic è stata intervista dalla Gazzetta dello Sport in seguito alla qualificazione della Croazia agli ottavi di Euro 2020. Nell’intervista, l’ex atleta ha parlato del suo rapporto con il fratello Nikola: “Non mi controllo quando lo vedo giocare. E’ molto più facile essere protagonisti che rimanere fuori e non poter far nulla su quello che accade (…) Con lui ho un rapporto speciale. Abbiamo 14 anni di differenza. Da piccola tante serate a fare la babysitter in casa- Vederlo indossare la maglia della Nazionale è un’emozione fantastica.”