Adli al Milan, parla il presidente del Bordeaux: “Manca ancora l’accordo“

Il centrocampista Yacine Adli sembra vicino a vestire la maglia del Milan. In conferenza stampa, ha parlato dell’affare il presidente del Bordeaux, Lopez

Yacine Adli
Yacine Adli (Twitter)

Yacine Adli è il nome più caldo in ottica mercato rossonero. Il centrocampista franco-algerino è il prescelto di Maldini e Massara per rinforzare la linea mediana di Stefano Pioli. Un profilo assolutamente interessante, con una spiccata duttilità. Yacine può svolgere sia il ruolo di mediano che di trequartista, dato che possiede buone doti offensive. Questa è una prerogativa che può essere molto utile al tecnico rossonero nel corso della stagione.

Nella giornata di ieri vi abbiamo raccontato di passi avanti nella trattativa tra Milan e Bordeaux, club proprietario del cartellino del giocatore. Le due società avrebbero raggiunto un principio d’intesa sul valore di mercato di Yacine, ovvero 10 milioni di euro bonus inclusi. 

La dirigenza rossonera ha accelerato nell’affare dopo la notizia dell’infortunio al flessore sinistro per Franck Kessie. L’ivoriano salterà molto probabilmente le prime due gare di campionato contro Sampdoria e Cagliari, e a gennaio starà fuori circa un mese per la Coppa d’Africa, così come il compagno di reparto Ismael Bennacer. Al Milan urge l’arrivo di un ulteriore centrocampista e Yacine Adli è il candidato in pole.

A confermare l’esistenza di una trattativa avanzata è stato il presidente del Bordeaux, Gerard Lopez. Il patron francese ha parlato ieri in conferenza stampa.


Leggi anche:


Lopez su Adli al Milan: “Non è fatta ma c’è interesse comune”

Il Presidente del Bordeaux ha parlato ieri in conferenza stampa in occasione della presentazione del nuovo acquisto, Timothée Pembélé. Gerard Lopez ha fatto il punto della trattativa tra il Milan e il suo club per Yacine Adli.

Il presidente francese ha confermato lo stato avanzato dell’affare, con ancora l’intesa totale che non è stata raggiunta. Mancano da limare alcuni dettagli.

Questa la sua dichiarazione sulla questione:

Mancano ancora dei fattori sui quali bisogna essere allineati. Non è fatta del tutto, ma è chiaro che c’è l’interesse di tutte le parti di trovare un compromesso. Se arriveremo a un accordo, allora si farà. Altimetri saremo felici di tenere Yacine ancora con noi a Bordeaux”.