Milan, Kjaer vicino al rinnovo: cambiano le condizioni

Simon Kjaer sempre più vicino al rinnovo contrattuale con il Milan. Il difensore danese sarà presto blindato a lungo.

Kjaer
Simon Kjaer (Getty Images)

Il Milan in questa nuova stagione è ripartito da dove aveva concluso. Ovvero puntando sulla forza e sull’esperienza del proprio leader difensivo. Simon Kjaer è una delle grandi certezze per la formazione di Stefano Pioli, come dimostrato già nel debutto contro la Sampdoria.

Il classe ’89 viene da un’estate incredibile. La qualificazione in Champions League con il Milan, l’Europeo straordinario con la sua Danimarca. Ma in particolare quel gesto salvifico ed eroico che ha evitato la tragedia per l’amico Eriksen, colpito da attacco cardiaco in campo.

Le qualità tecniche ed umane di Kjaer erano già ben note. Il Milan non vuole assolutamente perdere il proprio uomo-guida in difesa, che al fianco del giovane Tomori sta costituendo un tandem di valore e di sicurezza totale.


Leggi anche:


Il Milan prova a blindare Kjaer: offerto un biennale

Intanto il Milan lavora ai fianchi per blindare Kjaer e non rischiare di perdere una pedina così importante. Il contratto del difensore ex Lille scadrà a giugno 2022, ma i negoziati per prolungare sono già in fase avanzata.

Lo stesso Kjaer ha escluso eventuali problemi in tal senso: “Per me il rinnovo non è affatto un problema. Al Milan sto bene e voglio restarci a lungo. Arrivare qui è un sogno realizzato e ora andremo avanti assieme, presto ne discuteremo”.

Parole che trovano conferme nei gesti del club. Come scrive Calciomercato.com, il Milan sta pensando di mettere sul piatto un rinnovo a condizioni diverse da quelle precedenti. Inizialmente si pensava ad un prolungamento solo per un’altra stagione, fino al 2023. Ma pare che Maldini e compagnia vogliano blindare Kjaer almeno fino al giugno 2024.

Un attestato di stima enorme per il 32enne difensore, che dunque potrebbe arrivare a chiudere la carriera in maglia rossonera siglando per ulteriori due anni. Di certo il danese è l’esempio di come in certi ruoli la maturità possa diventare un fattore decisivo, un miglioramento assoluto a livello qualitativo e competitivo.