Milan, test di idoneità per Bakayoko. Domani la firma

Bakayoko è in Italia per iniziare la sua seconda avventura con la maglia del Milan. Oggi visite mediche, idoneità e firma del contratto.

Tiémoué Bakayoko
Tiémoué Bakayoko (© Getty Images)

 

AGGIORNAMENTO ORE 13.10 – Bakayoko ha lasciato la clinica Ambrosiana, dove ha ottenuto l’idoneità sportiva.

ORE 12.40 – Per Bakayoko, terminate le visite mediche a La Madonnina, sono cominciati i test di idoneità. Domani la firma sul contratto.

È il giorno di Tiemoué Bakayoko. Il centrocampista francese ieri è arrivato a Milano e oggi è pronto per svolgere tutto l’iter che si concluderà con la firma del contratto.

Intanto verso le 9:15 è arrivato presso la clinica La Madonnina per sottoporsi alle consuete visite mediche. Una volta terminate, si recherà presso il Centro Ambrosiano per ottenere l’idoneità sportiva. L’ultima tappa sarà Casa Milan, dove verrà messo tutto nero su bianco.

Bakayoko al Milan: i dettagli dell’affare

Per Stefano Pioli molto importante il ritorno di Bakayoko, che va a completare il centrocampo con caratteristiche diverse da quelle degli altri colleghi di reparto. Il francese è un mediano più difensivo e dotato di grande forza fisica. In fase di interdizione può essere molto prezioso.

Il Milan ha ripreso il giocatore con la formula del prestito oneroso biennale con diritto di riscatto fissato a circa 15 milioni di euro. Dopo settimane di contatti con il Chelsea, è arrivato l’accordo che ha soddisfatto tutte le parti. Affinché fosse possibile tale formula, Bakayoko ha dovuto allungare di due anni il contratto con i Blues. Il precedente scadeva a giugno 2022.

L’ex mediano del Monaco ha indossato la maglia rossonera nella stagione 2018/2019, il suo rendimento fu positivo ma il riscatto del cartellino non fu possibile perché il prezzo era altissimo (35 milioni). Successivamente ha fatto ritorno nel Principato, dove si è ripetuto quanto capitato a Milano: non è stato riscattato. La scorsa annata l’ha trascorsa in prestito secco al Napoli, ritrovando Gennaro Gattuso come allenatore.