Messias, il suo primo tecnico: “Abituato a vincere le scommesse. Farà bene al Milan”

Ezio Rossi, ex allenatore di Junior Messias, ha spiegato le caratteristiche tecniche e mentali del neo acquisto rossonero.

Messias salta Milan
Crotone-Milan (©Getty Images)

Tantissima la curiosità del Milan nei confronti di Junior Messias, l’ultimo arrivato in casa rossonera. L’ex attaccante del Crotone potrebbe rappresentare una sorpresa per la squadra di mister Pioli, ma anche un rischio vista l’inesperienza ad alti livelli.

A parlare specificatamente delle sue qualità c’ha pensato oggi Ezio Rossi. L’esperto allenatore è stato il primo tecnico in Italia di Messias, ai tempi del piccolo Casale in serie dilettanti. Una vera scoperta quella di Rossi, che ha aiutato il brasiliano a credere in sé stesso.

Queste le sue parole a Tutti Convocati in diretta su Radio24: “Ho conosciuto Messias sui campi di provincia in Piemonte. Consegnava frigoriferi, non voleva andare in Eccellenza per paura di farsi male. Non ci credeva più, ma quando andai al Casale lo chiamai e iniziò la sua carriera”.

Ecco come Messias è sbocciato: “Dopo alcuni giorni di prova a Casale convinsi il nostro presidente a ingaggiarlo, con uno stipendio di almeno 1500 euro al mese. In questo modo poteva concentrarsi sul calcio e lavorare bene sul campo. In questo modo è esploso definitivamente”.

Rossi descrive le qualità di Messias così: “Lui è abituato a vincere le scommesse e lo scetticismo della gente, ogni salto enorme che ha fatto era accolto da grandi perplessità. Ho allenato dalla Serie A alla Eccellenza, qualche giocatore l’ho visto: farà ricredere anche i tifosi del Milan“.