Ibra-Giroud, Pellegatti: “E’ una beffa, piani rovinati”

Carlo Pellegatti mostra tutto il suo dispiacere per la positività di Giroud al Covid. Ibrahimovic, adesso, sarà chiamato a bruciare le tappe

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (© Getty Images)

Non c’è davvero pace per il Milan di Stefano Pioli. Il tecnico e tutti i tifosi rossoneri non hanno avuto nemmeno il tempo di esultare per il ritorno in gruppo di Zlatan Ibrahimovic che hanno dovuto fare i conti con la pessima notizia legata ad Olivier Giroud.

Il Milan riabbraccia il centravanti svedese e perde il bomber francese non si sa per quanto tempo. Bisognerà aspettare, infatti, che il suo tampone sia negativo per tornare ad allenarsi in gruppo. Rischia seriamente di saltare Lazio, Liverpool e Juventus. La speranza è di averlo se non ad Anfield, almeno a Torino. A Casa Milan si incrociano le dita ma la realtà è che la sfortuna continua a perseguitare i rossoneri.

Il Milan fatica ormai da tempo ad avere a disposizione due centravanti. Per veder insieme Ibrahimovic e Giroud bisognerà dunque attendere, sperando che questa sia davvero l’ultima staffetta.


Leggi anche:


“Piani rovinati”

Carlo Pellegatti, intervenuto sul proprio canale YouTube, come tutti i tifosi non ha preso per nulla bene lo stop di Giroud, che da quando è arrivato si è preso il Milan sulle spalle, con personalità e gol:

“Il 24 gennaio dell 2020 hai Piatek in panchina e Ibra in campo. Poi sappiamo come è andata con Mandzukic. Adesso il Milan prende Giroud, co-titolare di Ibra e prende il Covid-19. Per un po’ di giorni sarà out, speriamo torni con il Liverpool o con la Juve. Questo non permetterà ad Ibra di entrare in campo quando avrebbe dovuto, con degli spezzoni di gara – sottolinea Pellegatti -. Tutto questo rovina i piani ed è veramente una beffa, che il Milan non riesca mai ad avere due bomber insieme, ieri le tagliatelle al ragù per la notizia di Giroud mi sono andate di traverso”.