Kessie, non solo Psg: pressing dalla Premier League

Dalla Spagna continuano a rimbalzare voci sul futuro del centrocampista ivoriano. E’ sfida tra Premier e Ligue 1 per assicurarselo.

Kessie
Kessie (©Getty Images)

Continuano a rimbalzare voci sui voci riguardo Franck Kessie e il suo futuro. Il centrocampista intanto ha recuperato dall’infortunio ed è pronto a tornare in campo. Si spera di averlo a disposizione dal primo minuto contro la Lazio, in quello che è il primo match importante della stagione, e che inaugura un ciclo di sfide difficili dal quale i rossoneri vogliono uscire meglio possibile.

La questione del rinnovo non è affatto stata risolta però. Lui stesso aveva fatto sapere da Tokyo che sarebbe rimasto in rossonero e che avrebbe concluso l’accordo una volta rientrato dalle Olimpiadi. Così non è stato invece, e i contatti con la dirigenza per discutere del contratto sono fermi al 20 agosto e la permanenza al Diavolo ora non è più così scontata.


Leggi anche:


Super offerta del Tottenham

Sono infatti varie le indiscrezioni che circolano sul futuro del centrocampista ivoriano, soprattutto sui quotidiani spagnoli. Secondo Todofichajes il Psg sarebbe pronto ad assicurare al giocatore un ingaggio da 8 milioni più bonus e vorrebbero raggiungere la firma già entro l’1 gennaio, momento in cui potrà accordarsi con un altro club. Kessie rappresenta per i francesi il rinforzo ideale per il centrocampo, dopo aver perso il talento Eduardo Camavinga. Leonardo vorrebbe quindi strappare anche lui al Diavolo, dopo avergli già portato via Gianluigi Donnarumma, sempre a parametro zero.

Secondo quanto riferito invece da un altro portale di mercato in Spagna, Fichajes.net, un super contratto al venticinquenne è stato offerto anche dal Tottenham. Il club britannico sarebbe pronto ad approfittare della situazione se l’ivoriano dovesse rompere definitivamente con la società di via Aldo Rossi. Si tratta quindi di una vera e propria battaglia per assicurarsi le prestazioni del classe 1996, considerato uno dei migliori interpreti del ruolo in Europa. Il Milan spera ancora di trovare l’accordo, ma sicuramente non alle cifre pretese dal calciatore.