Liverpool-Milan 3-2, le pagelle: Kessie e Bennacer rimandati. Rebic illude, Maignan strepitoso

Le pagelle di Liverpool-Milan 3-2: Rebic e Brahim Diaz illudono, male kessie e Bennacer. Gran prova dei centrali e di Maignan 

Liverpool-Milan, Rebic
Liverpool-Milan, Rebic (©Gettyimages)

Il primo tempo all’Anfield non è per cuori deboli. Il Liverpool domina per i primi 40 minuti, andando in vantaggio subito con un’autorete di Tomori (uno dei migliori). Avrebbe l’occasione anche per andare sul 2-0 su calcio di rigore, ma Maignan para sia il penalty di Salah che la ribattuta. Al 42′ però il Milan pareggia, con una bella azione chiusa da Rebic su assist di Leao. Passano due minuti e i rossoneri la ribaltano ancora con Rebic che in area serve Theo, respinta di Robinson sulla linea e gol di Brahim per il clamoroso 1-2.

Secondo tempo simile al primo, con il Liverpool che parte ancora fortissimo. Con Salah al 49′ e Henderson al 69 i Reds riescono a ribaltare nuovamente il risultato.


Leggi anche:


Le pagelle di Milan-Lazio

Maignan – Grandi interventi questa sera per Maignan, che para il penalty a Salah, facendo anche un miracolo sulla ribattuta. Forse un po’ timido nel gol del 2-2, incolpevole sul 3-2.

Calabria 6 – Bene in chiusura, non si affaccia spesso in avanti rispetto al suo solito.

Kjaer 7 – La solita prova di sostanza del centrale danese. Urlo di gioia strozzato in gola sul gol annullato e altra partita da leader.

Tomori 7 – Superbo l’ex Chelsea che nel primo tempo chiude tutti gli spazi, argina le avanzate dei Reds e si immola su ogni pallone.

Theo Hernandez 6 – Dopo l’imbarazzo iniziale si fa sentire sulla fascia risultando decisivo sul 1-2 nel riempire l’area di rigore.

Bennacer 4,5 – Tanti errori dell’algerino questa sera. Difficile l’impatto col match (Tonali 71′ sv).

Kessie 5 – Non il solito dominante Kessie, che non sembra ancora al meglio della condizione.

Saelemaekers 5,5 – Un po’ impreciso, perde il duello con Robertson a inizio gara. (Florenzi 61′ sv).

Brahim Diaz 6,5 – La sua prima da titolare in Champions in carriera condita dal gol. Uno dei più attivi in avanti.

Leao 6 – Grave errore sul gol del 1-0, in avanti però si rende pericoloso con le sue incursioni. E’ una meraviglia l’assist del 1-1, ed è ancora lui a lanciare Rebic per l’1-2 (Giroud 61′ sv).

Rebic 7 – Glaciale sotto porta, sia bomber che uomo assist. Da prima punta si regala ancora una buona partita, rendendosi spesso pericoloso (Maldini 83′ sv).

 

Il tabellino di Liverpool-Milan

MILAN (4-2-3-1): M.Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernández; Kessie, Bennacer, Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Rebic.
A disp.: Tătărușanu; Romagnoli, Gabbia, Kalulu, Tonali, Castillejo, Ballo Toure, Florenzi, Maldini, Plizari, Giroud.
All.: Pioli.

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson, Robertson, Gomez, Matip, Alexander-Arnold, Henderson, Fabinho, Keita, Jota, Origi, Salah.                                                                                                                                                                                                                    A Disp. Adrian, Alcantara, Jones, Kellher, Konate, Mane, Milner, Minamoto, Oxlade Chamberlain, Philips, Tsimikas, Van Dijks.
All. J.Klopp

Arbitro: Szymon Marciniak

Marcatori: Tomori (A) 9′, Rebic 42′, Brhaim Diaz 44′, Salah 49′, Henderson 69′.