Milan, testa alla Juventus: aspettando Ibra

Si attendono novità sulle condizioni di Zlatan Ibrahimovic. Se il dolore al tendine d’Achille dovesse passare sarebbe a disposizione 

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (© Getty Images)

Non c’è tempo per leccarsi le ferite. Il Milan di Stefano Pioli da oggi tornerà ad allenarsi a Milanello: l’obiettivo ora è la Juventus di Massimiliano Allegri. Il match di Torino, valevole per la quarta giornata di Serie A, si giocherà domenica sera alle ore 20.45.

I rossoneri affronteranno una squadra con tutti i suoi uomini migliori, con il recupero di Federico Chiesa. La Juventus ha rialzato la testa con il netto successo in Champions League con il Malmoe e vuole centrare la prima vittoria in Serie A per non staccarsi pesantemente dalla vetta. In caso di ko i punti dopo solo 4 partite sarebbero ben 11, forse troppi.

Il Milan ha speso tanto sia a livello mentale che fisico ma esce da Anfield con la convinzione di potersela giocare con tutte, quindi anche con la Juve.


Leggi anche:

Ibra a disposizione?

E’ presto per ipotizzare la formazione dei rossoneri che scenderà in campo ma è facile prevedere un ritorno dal primo minuto di Sandro Tonali. L’italiano è il più in forma della squadra e dopo un’indisposizione che gli ha fatto saltare la rifinitura della viglia del match di Liverpool, è pronto a tornare titolare, al fianco di Franck Kessie.

La linea difensiva, se tutti dovessero star bene, sarà la stessa ammirata contro il Liverpool. Più facile che qualcuno – Kjaer o Calabria – riposi contro il Venezia nel turno infrasettimanale.

Non è da escludere, invece, che sulla trequarti, Florenzi torni titolare, al posto di Saelemaekers. Difficile, invece, veder fuori Brahim Diaz e Leao. I dubbi maggiori sono chiaramente legati all’attacco.

I prossimi allenamenti faranno chiarezze sulle possibilità di Ibrahimovic di esserci. Comunque vada sarà staffetta in attacco, con Olivier Giroud, pronto ad aumentare il suo minutaggio, e Ante Rebic.